Il competitivo segmento dei pick-up medi è oggi più che mai ricco di modelli e l'ultimo arrivato in questa grande famiglia è il Fiat Titano. Presentato nel 2020 sulla base del Peugeot Landtrek, è stato realizzato in collaborazione con la cinese Changan, che lo produce dal 2019 per il mercato locale con il nome Hunter.

Venduto per il momento solo in alcuni mercati fuori dall'Europa, scopriamo come è fatto e come va grazie alla prova effettuata dai nostri colleghi di Motor1 Brasile.

Fiat Titano, gli esterni e gli interni

L'attuale generazione di Fiat Titano è un pick-up medio che misura 5.330 mm di lunghezza,  1.963 mm di larghezza, 1.858 mm di altezza e 3.180 mm di passo. Le sue dimensioni sono in linea con la concorrenza e, tra le tante cose, può vantare anche un carico utile nel pianale posteriore di 1.020 kg per un volume di 1.109 litri.

Fiat Titano Ranch 2024

Fiat Titano Ranch 2024

L'architettura del telaio e della carrozzeria è a doppia U ed è dotato di una sospensione ad assale rigido con molle nella parte posteriore, una soluzione abbinata in questo caso a freni a tamburo. Sull'anteriore invece ci sono i freni a disco.

In termini di design, rispetto al modello Peugeot, Fiat si è occupata di aggiungere una nuova griglia e a una nuova cover per l'airbag sul volante, nonché nuovi cerchi in lega. La versione top di gamma Ranch, infine, è stata equipaggiata con fari full LED con luci diurne che ricordano molto quelle utilizzate dalla Casa del Leone.

Fiat Titano Ranch 2024

Fiat Titano, la meccanica

In fase progettuale gli ingegneri Stellantis hanno scelto di dotare il nuovo Fiat Titano, a livello meccanico, del turbodiesel BlueHDI da 2,2 litri, di origine PSA.

Si tratta dello stesso propulsore montato in questi anni, per esempio, anche sui large van del Gruppo, ma con mappatura, in questo caso, da 180 CV (a 3.750 giri/min) e 400 Nm di coppia (a 2.000 giri/min) e abbinato a un cambio automatico a 6 rapporti e al sistema di trazione integrale con marce ridotte. (Tra gli optional non manca un cambio manuale a 6 rapporti con una coppia conica inferiore).

Fiat Titano (Gama Completa 2024)

Fiat Titano, come va su strada

Durante il primo contatto, i nostri colleghi di Motor1 Brasile hanno avuto modo di guidare il Fiat Titano su strade sterrate e asfalto rovinato.

Qui il pick-up di Stellantis si è rivelato ben fatto negli assemblaggi interni, ma piuttosto rigido a livello di sospensioni: una taratura ideata dagli ingegneri, probabilmente, per il segmento di appartenenza di questo genere di veicoli, spesso sfruttati anche per trasportare carichi piuttosto ingombranti e pesanti.

In base a quanto dichiarato dai colleghi brasiliani, a comportarsi molto bene è stat, invece, il cambio automatico che ha dimostrato di saper "lavorare" rapidamente per passare da un rapporto all'altro, scaricando correttamente la coppia a terra.

Fiat Titano (gamma completa 2024)

Fiat Titano 2024, la prova in Brasile

Fiat Titano, quanto costa in Brasile

Sul mercato brasiliano il Fiat Titano viene offerto con cinque anni di garanzia e con prezzi a partire da 219.990 real brasiliani (poco più di 40mila euro) per la versione Endurance, fino ai 259.990 real (poco meno di 48mila euro al cambio attuale) per la versione top di gamma Ranch. Tra le due c'è la versione Volcano, offerta a 239.990 real brasiliani (poco meno di 44mila euro). Non è ancora chiaro se arriverà mai anche in Europa.

Gallery: Fiat Titano 2024