I pick-up e in particolare i pick-up Premium non sono di certo i veicoli commerciali più venduti, Volkswagen tuttavia al segmento ci crede ancora e veicolo che abbiamo provato ne è la dimostrazione. Stiamo parlando del nuovo Amarok il pick-up che con la sua prima generazione ha lanciato la sfida ai colossi giapponesi e che oggi cerca ti mantenere una sua identità anche se il nuovo modello è frutto di una collaborazione con Ford.

Da quesa generazione Volkswagen allunga la gamma che va da una versione entry level adatta un utilizzo esclusivamente professionale a una Aventura super accessoriata e piena di gadget. Con la versione base non si beneficia né del cambio automatico né della trazione integrale automatica, caratteristiche presenti dalla versione successiva Life che ha anche il biturbo Diesel da 205 CV e che potrebbe già rappresentare un buon compromesso fra il comfort di un’auto per tutti i giorni e un veicolo da lavoro.

Pregi e difetti

In Volkswagen non fanno mistero dunque della collaborazione con Ford anche perché su questo Amarok come detto la mano della Casa tedesca è molto presente e caratterizzante. Come per la precedente generazione è il comfort sia di guida sia in abitacolo che si è privilegiato, anche se con qualche compromesso dato dal telaio a longheroni e sopratutto dalle balestre al posteriore mantenute per gli utilizzi più professionali e per assicurare comunque un portata intorno alla tonnellata. ll cambio automatico a 10 rapporti, invece agevola la capacità di traino di 3,5 t.

Foto - Volkswagen Amarok (2023), la prova su strada

Foto - Volkswagen Amarok (2023), la prova su strada

ll V6 3.0 da 240 CV e 600 Nm di coppia non è l’unica opzione, per chi preferisce troviamo anche due scelte per il 4 cilindri 2 litri turbo e biturbo diesel rispettivamente da 170 CV e 405 Nm disponibile solo con cambio manuale e da 205 CV e 500 Nm in questo caso si può scegliere anche l’automatico. Fra i plus della nuova generazione di Amarok troviamo la nuova trazione integrali coe la possibilità del 4x4 automatico, il selettore per le varie modalità di guida per differenti situazioni ambientali e la possibilità di avere fino a 25 ADAS di cui 20 finora mai utilizzati su Volkswagen Amarok.

Foto - Volkswagen Amarok (2023), la prova su strada

Foto - Volkswagen Amarok (2023), la prova su strada

Quanto Costa

Il prezzo di partenza di Amarok 2.0 TDI con cambio manuale e 170 CV di potenza è 40.580 euro IVA esclusa. Per passare alla versione LIFE che monta il motore da 205 CV e cambio automatico e trazione Intergrale automatica ci vogliono 46.820 euro. La versione provata Aventura con V6 da 240 CV che offre praticamente tutto di serie tranne la copertura automatica del cassone che vale circa 2.000 euro costa 60.420 euro a cui aggiungere l’IVA.

Gallery: Volkswagen Amarok (2023), la prova su strada