Nonostante il successo che riscuotono, in Brasile ai piccoli pick-up è sempre mancata un'opzione automatica: una carenza emersa soprattutto in tempi recenti, quando questa opzione sulle automobili ha iniziato a farsi strada tra le preferenze del pubblico.

Chi usa il cassonato per lavoro, tuttavia, fino a ieri ha avuto come unica proposta automatica lo Strada con il cambio robotizzato monofrizione Dualogic, scelta tutt'altro che felice. Ora però le cose sono cambiate con l'arrivo della trasmissione CVT. Non proprio una soluzione per uso lavorativo, specialmente sulla ricca versione Ranch che costa 116.990 real, equivalenti a 18.300 euro al cambio attuale, ma di certo un passo avanti.

Si parte dall'alto

In effetti, la proposta del cambio CVT per Strada è rivolta principalmente a chi sceglie il pick-up come autovettura e solo secondariamente adopera il cassone. Per questo i modelli senza pedale della frizione sono quelli al vertice del listino, vale a dire Volcano, che fino a ieri era il top di gamma, e appunto l'inedito Ranch, che riprende lo stesso concetto di Toro Ranch e dunque si presenta con un look più orientato all'offroad e accessori firmati Mopar, in cima all'offerta.

Le novità sono tutte lì

Escludendo estetica e trasmissione, Strada Ranch per il resto rimane lo stesso pick-up in vendita dal 2020: misura 4,48 metri di lunghezza, 1,73 m di larghezza, 1,59 m di altezza e ha un passo di 2,73 m. Sulle varianti a doppia cabina come questa, il cassone ha una capacità di 844 litri e 400 kg di carico utile, quest'ultimo ridotto rispetto ai 650 kg della versione manuale.

Strada compensa le rinunce in termini di spazio di carico con i vantaggi della sua fisionomia da compatto dotato di una "vera" doppia cabina. I sedili posteriori possono ospitare 2 adulti, o 3 un po' più stretti, ma resta l'unico pick-up della sua categoria ad offrire volumi di questo tipo.

Dianteira da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022
Traseira da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022
Estribos laterais da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022

Com'è fatto

Come detto sopra, Strada Ranch segue la formula di Toro Ranch: ha di serie tutte le opzioni disponibili a listino e ci aggiunge un pacchetto estetico, con pedane laterali Mopar, piastra paramotore verniciata in grigio, parafanghi e cerchi in lega da 15” di nuovo disegno dotati di pneumatici ATR misti.

All'interno riceve una plancia con verniciatura bicolore e alcuni dettagli marroni, sedili in tessuto, volante in pelle e cuffia del cambio con cuciture anch'esse a contrasto. Completano la parte estetica lo stemma “Ranch” sui sedili anteriori, sotto lo strumento multimediale, sulle soglie e sui tappetini e sul display all'accensione della vettura.

Interior da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022
Detalhes da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022
Detalhes da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022

Proprio per il suo ruolo di versione più costosa della gamma, l'equipaggiamento è completo. Dispone dunque di fari a LED con luci diurne, 4 airbag, aria condizionata, telecamera per la retromarcia, controlli di stabilità e trazione, computer di bordo con schermo TFT da 3,5", assistenza alla partenza in salita, sensore di monitoraggio della pressione dei pneumatici, alzacristalli elettrici, centro multimediale con display da 7", connessione wireless ad Android Auto e Apple CarPlay, e caricatore wireless per smartphone (novità per le versioni CVT).

La meccanica
Per offrire la trasmissione CVT su Strada, Fiat ci ha trapiantato lo stesso gruppo motore della nuova Pulse recentemente lanciata, dunque il 4 cilindri 1.3 Firefly, che eroga 107 CV e 13,7 kgm di coppia nel funzionamento a etanolo (98 CV e 13,2 kgm a benzina), già con la potenza ridotta come nel SUV compatto per soddisfare gli standard sulle emissioni della locale normativa Proconve L7.

Alla guida di Strada 1.3 Firefly si resta colpiti dall'agilità del pick-up, che è stato progettato per fornire una buona coppia con il motore ai bassi regimi. Questo si conferma per la versione CVT, messa a punto per essere il più fluida possibile. Viaggiando normalmente, la trasmissione mantiene il motore intorno ai 2.000 giri, mentre le variazioni più avvertibili di rapporto arrivano quando si accelera fino a 3.000. Il cambio simula 7 marce predefinite.

Movimentos da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022

Questo aiuta Strada a essere notevolmente silenzioso, anche con un CVT. L'insonorizzazione non è buona come su Pulse, quindi c'è un po' più di rumore che si insinua nella cabina, ma non più che sul pick-up con cambio manuale. Perché il motore diventi davvero rumoroso, bisogna farlo salire in prossimità dei 5.000 giri.

La leggera riduzione di potenza e coppia, insieme alla trasmissione, rendono questa versione leggermente più lenta rispetto ancora a quella manuale. In accelerazione da 0 a 100 km/h, Strada Ranch ha fatto registrare 13,7 secondi, mentre al manuale Volcano ne sono bastati 12,4 con la modalità Sport attivata. Nelle riprese, invece, va molto meglio: soli 10,7 secondi per passare da 40 a 100 km/h e 11,2 per accelerare da 80 a 120 km/h (con il manuale i tempi sono di 11,7 s e 12,8 s, rispettivamente).

Lateral da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022

Oltre al comfort, a sorprendere è stato anche il consumo, rimasto ai livelli della versione manuale. Con l'etanolo nel serbatoio abbiamo fatto 8,5 km/litro in città e 11 km/litro su strade scorrevoli, mentre il Volcano fa 8,6 e 10,6 km/litro nelle stesse condizioni. Peccato per il serbatoio da soli 55 litri, che trasmette la sensazione di un mezzo più assetato di quanto non sia davvero.

Ad eccezione della trasmissione, Fiat Strada Ranch si comporta esattamente come le altre versioni: rolla un po' nelle curve ad alta velocità, sebbene sia sempre sotto controllo, rispondendo bene ai comandi dello sterzo elettrico. Anche attraversando buche e fossati le sospensioni non arrivano mai alla fine della propria escursione,  a meno che cassone e abitacolo non siano a pieno carico.

Movimentos da Fiat Strada Ranch 1.3 CVT 2022

Quanto costa

La forbice tra la trasmissione manuale e il CVT è piuttosto ampia per i parametri del mercato di riferimento: in allestimento Volcano, il prezzo passa da 103.990 a 111.990 real (16.270-17.520 euro), una differenza di 8.000 real o 1.250 euro giustificata unicamente dalla trasmissione e dal caricabatterie wireless che tuttavia in Italia non sembrerebbero affatto così tanti.

Nel caso di Fiat Strada Ranch, il salto è ancora maggiore, visto che ci vogliono più di 5.000 real, ovvero circa 800 euro, per il pacchetto estetico e per le gomme miste, ma guardando solo al pick-up, è lecito pensare che Fiat Strada CVT venderà molto, aumentando ulteriormente il successo di cui il modello gode già sul mercato brasiliano.

I motivi non mancheranno: è valido, va bene, è ben attrezzato e ha prezzi concorrenziali se si pensa che un concorrente più datato e meno dotato come Volkswagen Saveiro con cambio manuale costa 113.250 real (17.700 euro). Ora Fiat deve soltanto rendere disponibile la trasmissione CVT sugli allestimenti più semplici e accessibili.

Foto: Mario Villaescusa per Motor1.com

Fiat Strada 1.3 CVT

Motore dianteiro, transversal, 4 cilindros, 8 válvulas, 1.332 cm3, comando único de válvulas com variador, flex
Potenza 98 cv (6.000 rpm)/ 107 cv (6.250 rpm); 13,2 kgfm (4.250 rpm)/ 13,7 kgfm (4.000 rpm)
Trasmissione automática tipo CVT com simulação de 7 marchas; tração dianteira
Trazione McPherson na dianteira e eixo rígido com molas parabólicas (feixe de molas); rodas de 15" com pneus 205/60 R16
Lunghezza 4.480 mm; 2.737 mm
Larghezza 1.781 mm
Altezza 1.576 mm
Peso 1.235 kg em ordem de marcha
Capacità di carico caçamba: 844 litros (400 kg); tanque: 55 litros
Angle of repose 23,4º
Angolo d’Uscita 28,7º
Altezza minima da terra 196 mm
Prezzo base R$ 111.990
Prezzo della versione provata R$ 116.990 (Ranch)
Accelerazione 0-100 km/h 0 a 60 km/h: 6,0 s; 0 a 80 km/h: 9,2 s; 0 a 100 km/h: 13,7 s
Accelerazione 0-60 mph 40 a 100 km/h (em S): 10,7 s; 80 a 120 km/h (em S): 11,2 s
Consumi cidade: 8,5 km/litro; estrada: 11,0 km/litro (etanol)