La prima generazione di Honda Ridgeline è indubbiamente stata penalizzata dal design: i bizzarri raccordi tra il tetto e le sponde del cassone offrivano sicuramente più rigidità e un po' di volume di carico aggiuntivo, ma creavano un profilo sgraziato e irregolare. Non molto meglio la seconda del 2017, con la calandra cadente più adatta a Odyssey e Pilot, che sminuiva le vere qualità di comfort ed efficienza che il modello ha sempre avuto.

Ora, con il modello 2021, Ridgeline è stato sottoposto a un restyling che sembra avergli finalmente dato le proporzioni e l’aspetto giusti per i gusti della clientela dei pick-up. La carrozzeria rinnovata dal montante anteriore in avanti e alcune piccole modifiche al paraurti posteriore gli hanno conferito un aspetto più “duro” del suo immediato predecessore senza compromettere la guida fluida, gli interni spaziosi e le soluzioni di stivaggio intelligente.

Come è fuori

La “presenza fisica” è fondamentale per un pick up e Honda l'ha finalmente capito: cofano più alto, griglia più verticale, fari più grandi e un paraurti anteriore squadrato attirano la clientela certo più del look borghese del vecchio modello. Gli offset delle ruote rivisti ampliano leggermente la carreggiata e Honda ha persino collaborato con Firestone per dare agli pneumatici all-season Destination LE un design delle spalle più squadrato.

Basta così, altri tocchi di aggressività sarebbero suonati pretenziosi e fasulli su questo equilibrato modello a scocca portante, l’unica deroga è il pacchetto HPD da 2.800 dollari: include passaruota più massicci e spigolosi che fan sembrare le ruote piccole del dovuto mentre invece non lo sono, cerchi rifiniti in color bronzo, griglia sportiva, badge HPD sulla sponda posteriore e decals ai lati del cassone.

Honda Ridgeline MY2021 -Trequarti Anteriore

Come è dentro

L’abitacolo, apparentemente lo stesso di Pilot, è uno dei migliori tra i pick-up di medie dimensioni oggi sul mercato, salvo per l’infotainment datato che comunque può contare su un touchscreen da 8 pollici, compatibilità Apple CarPlay e Android Auto e un buon impianto audio. Anche la tecnologia di assistenza alla guida e di sicurezza Honda Sensing è di serie, con funzioni di avviso anticollisione, frenata di emergenza automatica, ausilio al mantenimento della corsia e cruise control attivo.

Honda Ridgeline MY2021- Infotainment

I sedili anteriori sono altresì considerati tra i più comodi dell'intero panorama automobilistico. Ampio e profondo il vano portaoggetti nella consolle centrale, con copertura rigida e scorrevole che diventa un comodo posto per una piccola borsa, penne o chiavi. I braccioli delle portiere anteriori sono dotati di portabottiglie e tasche portaoggetti.

Quanto al divano posteriore, è montato più in alto per offrire una posizione panoramica della strada ai passeggeri che dispongono di un bracciolo centrale posteriore pieghevole con portabicchieri e anche qui tasche nelle portiere.

Volendo citare qualche numero, la prima fila ha oltre 1 metro di spazio per la testa e per le gambe, mentre quella posteriore si attesta poco al di sotto. Guardando ai rivali, Tacoma offre più spazio per le gambe davanti, superando il metro e 10 cm, ma in tutto il resto è inferiore a Ridgeline che offre anche una cabina più larga di ben 7,6 cm, e dunque più comodità per cinque passeggeri.

Honda Ridgeline MY2021 -  Sedili

Giusto spendere due parole anche sul dimensionamento del pianale di carico e sulle soluzioni di stivaggio: un vano sotto il pavimento offre 200 litri di spazio di archiviazione chiudibile a chiave e resistente alle intemperie oltre ai 960 litri del cassone stesso.

La larghezza del vano di carico tra i passaruota è di 1,27 metri e la lunghezza del piano di carico arriva a oltre 1,60 metri che diventano 2,10 a sponda abbassata. Per fare un confronto, quello di Tacoma è lungo 1,53 e largo poco più di un metro. E la sponda del Ridgeline può anche essere aperta lateralmente, il che è utile quando si caricano pallet con un carrello elevatore.

Honda Ridgeline MY2021

Piacere di guida

Un motore V6 da 3,5 litri con 280 CV e 355 Nm di coppia abbinato a una trasmissione automatica a 9 velocità è sufficiente per aiutare un pick-up da oltre 2 tonnellate a tenere il passo con il traffico, anche se i più esigenti potranno preferire quello del Nissan Frontier 2022 con 310 CV e 381 Nm o il 4 cilindri turbo Ecoboost del Ford Ranger con 275 CV e 420 Nm.

Con il restyling è diventata di serie la trazione integrale, che include la funzione Torque Vectoring ottenuta con un sofisticato pacco frizioni nel differenziale posteriore per la distribuzione della coppia tra le ruote, un dispositivo che ha dimostrato di funzionare molto bene su fondi non compatti durante i test nel deserto del Mojave.

I programmi di marcia specifici Snow, Mud e Sand per neve, fango e sabbia tollerano pattinamenti progressivamente sempre maggiori, ritardando l’intervento dei freni, per consentire al mezzo di non perdere troppa velocità di avanzamento in fuoristrada. L'impostazione Sand ammette anche un parziale sottosterzo, entro un limitato angolo di deriva, prima di intervenire.

Honda Ridgeline MY2021- Dinamica Laterale

Comfort

Aspetto a parte, il biglietto da visita di Ridgeline è sempre stato un'eccellente maneggevolezza su strada e una guida confortevole, tra i pregi della costruzione monoscocca, a bilanciare prestazioni tranquille. La relativa carenza di coppia del V6 aspirato non è l'unica responsabile, perché anche il cambio automatico a 9 rapporti ha qualche colpa, offrendo scalate lente anche quando il guidatore affonda il gas invocando il kick-down.

Disattivare la modalità Eco, che rende le reazioni più posate per limitare i consumi, aiuta certo a recuperare vivacità ma per affrontare lunghe pendenze in autostrada con passeggeri e carico al completo occorre pazienza. Ridgeline conferma la capacità di traino, poco meno di 2.270 kg, e un carico che sfiora i 720 kg, grazie a un radiatore per l’olio della trasmissione e a rinforzi strategici del telaio, ma probabilmente le prestazioni risulterebbero modeste sfruttando il potenziale al massimo.

I fuoristradisti più incalliti saranno magari un po’ delusi dall'altezza da terra di soli 19,3 cm, nonché dagli angoli di attacco, uscita e dosso di 20,4, 19,6 e 19,6 gradi perché in effetti, in questo quasi tutti i pick-up di medie dimensioni fanno meglio: per fare un esempio, Toyota Tacoma TRD Off-Road, analogo nel prezzo, supera Ridgeline Sport con quasi 24 cm di altezza da terra e angoli di 29, 23,5 e 21 gradi. Ma Honda non ha mai avuto l’obiettivo di eccellere in questa particolare destinazione d’uso.

I prezzi

Per il 2021, la Honda Ridgeline parte da 36.490 dollari, sulla carta un aumento rilevante rispetto ai 33.900 del modello 2020 ma ora c’è la trazione integrale standard ed escludendo quella la differenza di prezzo base si riduce ad appena 350 dollari. Il nostro Sport “indossa” vernice Platinum White (395 dollari) e il citato HPD Package da 2.800 dollari, mentre sono di serie i sedili in tessuto, il climatizzatore automatico, i fari a LED, la cancellazione attiva del rumore e il complesso di sicurezza Honda Sensing.

Il prezzo è da fascia alta per un pick-up di medie dimensioni, ma Ridgeline si mette in luce per la maggiore efficienza nei test EPA rispetto alla maggior parte dei suoi concorrenti a 4 ruote motrici, raggiungendo 7,65 km/litro in città, 10,2 in autostrada e 8,9 nel ciclo combinato. combinati. Con 9,3 km/litro, soltanto il quattro cilindri turbo di Ford Ranger è più parsimonioso, mentre tra i V6 4x4 Chevrolet Colorado e la nuova Nissan Frontier si attestano a poco più di 8, il Tacoma 8,5.

Inoltre, nessuno degli altri pick up di queste dimensioni può eguagliare Ridgeline per il comfort dei passeggeri e la flessibilità del carico, cosa che lo rende adatto a chi desidera una guidabilità “stradale” e la capacità di trasportare attrezzi fangosi e sporchi ma non ha necessariamente bisogno di trainare grandi rimorchi o affrontare Moab o il Rubicon Trail.

Gallery: Honda Ridgeline Sport, la prova su strada

Motore 3,6 l V6 Benzina
Potenza 280 CV
Coppia Massima 355 Mn
Trasmissione 9 marce automatica
Trazione Integrale 4x4
Consumi 13-9-11 l/100 km (città-autostrada-combinato)
Capacità di carico 0,96 metri cubi
Capacità di traino 2.268 kg
Capacità di carico 718 kg
Prezzo base 36.490 dollari
Prezzo della versione provata 40.860 dollari