Con l'aiuto del Ducato di Fiat Professional e del suo 9 marce a convertitore di coppia, scopriamo perché è super consigliato

Tante volte abbiamo sostenuto, nei nostri video e negli articoli, la "causa" del cambio automatico come dotazione nei furgoni. Questo perché i cambi automatici moderni sopratutto i più classici a convertitore di coppia, sono ormai degli strumenti precisi e funzionali al lavoro che si svolge con i van.

Non dover avere a che fare per tante ore al giorno con il "balletto frizione leva, sicuramente rappresenta un motivo in meno di stress e contribuisce a migliorare l'attenzione e la sicurezza a bordo. Tuttavia c'è ancora un bel poò di diffidenza intorno a questo accessorio e quindi con l'aiuto del Fiat Professional Ducato e di questo video proviamo a chiarirci le idee.

I falsi e negativi, miti

Sono parecchi i "miti e le leggende", che ruotano attorno al cambio automatico. A cominciare dal fatto che chi lo utilizza viene additato come qualcuno che non sa guidare il furgone, oppure che con il cambio automatico si consuma di più o ci si distrae perché non si fatica o ancora che con il cambio automatico il furgone fa tutto da sé e noi non abbiamo il controllo.

Nella maggior parte di questi casi si tratta appunto di convinzioni nate dal "sentito dire" e dalla scarsa conoscenza del dispositivo. Ecco allora Venirci incontro l'esempio, uno dei più recenti e virtuosi, del cambio a 9 marce che monta il nuovo Fiat Professional Ducato. A bordo del quale abbiamo risposto alle domande più comuni sull'argomento e provato a spiegare quali siano i vantaggi di abolire l'uso della frizione.