Non solo fuoristrada estremo, la trazione integrale su un furgone può essere utile in molte altre occasioni

Di trazione integrale anche sui veicoli commerciali si parla spesso in caso di fuoristrada oppure di situazioni per così dire al limite. Ma le quattro ruote motrici ci possono venire in aiuto anche in altre situazioni. In caso di asfalto freddo o umido per esempio, in montagna quando fra pioggerella o neve non si sa bene cosa stia cadendo o più in generale quando le condizioni di aderenza non sono ottimali.

Com’è

Il Ducato 4x4 trasformato dal preparatore francese Dangel, partner storico di FCA e PSA, offre queste possibilità grazie a uno schema di trazione integrale permanente a tre differenziali di cui uno centrale a giunto viscoso che distribuisce la coppia automaticamente agli assi che la riescono a riceverla meglio. In opzione, è possibile avere l’assale posteriore con differenziale parzialmente o totalmente bloccabile in modo da ottenere ancora più trazione in casi di situazioni estreme.

Per quanto riguarda la motorizzazione il Ducato 4x4 è spinto dal super collaudato 4 cilindri turbodiesel da 2.3 litri e 130 CV abbinato a un cambio manuale a 6 rapporti. Carrozzeria e interni non differiscono da quella del Ducato a 2 ruote motrici. In particolare per la prova abbiamo utilizzato un passo extra-lungo e tetto alto da 15 metri cubi di volumetria e quasi 1.500 kg di portata.

Pur non essendo un progetto nuovissimo il design del ducato sembra reggere bene il tempo e la forma molto regolare del vano di carico consente di ottimizzare lo spazio a disposizione. In plancia si sente un po’ la mancanza di qualche nuova tecnologia soprattutto in tema di connettività, ma se ne parlerà sicuramente nelle prossime generazioni.

Fiat Ducato 4x4

Come va

Fra le garanzie che possiamo avere da un van Fiat Professional c’è sicuramente il motore. Nonostante le modifiche alla trasmissione la spinta del 2.3 turbodiesel è sempre ottima, così come la taratura del cambio, forse un filino lungo sulle marce alte, per risparmiare carburante. Le dimensioni sono ovviamente un limite in città soprattutto la lunghezza che costringe ad allargare il raggio di manovra per l’immissione nelle curve, tuttavia la visibilità è buona e con un po’ di abitudine si va via in tranquillità.

Manca, nella versione a 4 ruote motrici, la possibilità del cambio automatico che renderebbe la vita ancora più semplice a chi fa consegne urbane. Chiaramente indispensabili diventano la retrocamera e i sensori di parcheggio. Uscendo dal caos cittadino la situazione migliora, la guidabilità è più che buona anche se, sempre per effetto della trasformazione in 4x4, non possiamo utilizzare alcuni ADAS come il mantenimento della corsia o il riconoscimento dei segnali stradali.

In fuoristrada si esprime ovviamente tutto il potenziale del Ducato 4x4 soprattutto nel superamento di pendenze importanti con fondo sdrucciolevole dove il sistema automatico di ripartizione della coppia ci agevola molto la salita. Chiaramente non parliamo di un fuoristrada a tutti gli effetti quindi, anche in off-road, bisogna sempre temere conto del passo (che abbassa l'angolo di dosso), del baricentro e dell'escursione non molto ampia delle sospensioni. d'altro canto la posizione di guida alta ci aiuta scorgere meglio gli ostacoli.

Fiat Ducato 4x4

Curiosità

Dangel è un partner storico del gruppo PSA che, a sua volta, ha una partnership di lunga data cone Fiat Professional per la costruzione dei large van. Così che anche per il Ducato è stato scelto questo preparatore per la trasformazione in 4x4. La modularità del sistema francese consente di "integralizzare" praticamente tutte le versioni di Ducato, comprese quelle per il trasporto persone e combi, perdendo solo alcune funzionalità, come il sistema di controllo della trazione all’anteriore, le sospensioni pneumatiche e gli ADAS citati.

Fiat Ducato 4x4

Quanto costa

La versione che abbiamo provato, a due ruote motrici, costa 33.450 euro iva esclusa. A questo prezzo dobbiamo aggiungere rispetto alla messa su strada classica che vale 1.000 euro ulteriori 950 euro di spese di trasporto oltre il costo della trasformazione in 4x4 che è variabile e definita dall'allestitore.

Fiat Ducato 4x4 130 CV XLH2

Motore 2.3 l MultiJet II
Potenza 130 CV
Coppia Massima 320 Nm
Trazione Integrale con giunto viscoso centrale
Trasmissione Manuale a sei marce
Emissioni 171 g/km CO2
Consumi 6,5 l/100 km (dichiarati NEDC)
Lunghezza 6.363 mm
Altezza 1.932 mm
Larghezza 2.050 mm
Capacità di carico 15 metri cubi / 17 con tetto super alto
Capacità di carico 1.480 kg
Angolo di Attacco 21 gradi
Angolo d’Uscita 25 gradi
Angolo di Dosso 16 gradi
Altezza minima da terra 195 mm
Prezzo base 33.450 (versione a 2 ruote motrici)

Gallery: Fiat Ducato 4x4