Test esclusivo del nuovissimo large van tedesco che colpisce per guidabilità e tecnologia

Un progetto nuovo, realizzato da Volkswagen tenendo anche conto dei "consigli" della clientela. Questo in sintesi in Nuovo Crafter, vincitore del Van of the Year 2017 e destinato a rappresentare un nuovo punto di riferimento fra i large van. Esteticamente, il New Crafter di Volkswagen Veicoli Commerciali non sembra apportare grandissime rivoluzioni. Tuttavia un gran bel lavoro è stato fatto sul frontale; profondamente modificato rispetto alla precedente generazione e ora in perfetto feeling con gli altri commerciali del Gruppo dove a predominare sono le linee orizzontali. 


FARI FULL LED E INTERNI RAZIONALI

Accattivante anche il gruppo fari che integra tutte le luci compresi gli indicatori di direzione e i led diurni. Le linee orizzontali proseguono anche all’interno dove non mancano i vani per la sistemazioni di oggetti e dove vince l’ergonomia. Dal precedente modello il Nuovo Crafter ha ereditato l’ottima posizione di guida e migliorato l’interfaccia uomo/veicolo, grazie anche al sistema di infotainment made in Volkswagen nettamente più funzionale rispetto al passato.


STERZO AD ASSISTENZA ELETTROMECCANICA

Il cuore del veicolo, e la sua forza, sta nel nuovo sistema di sterzata elettromeccanico che lo predispone già per una guida autonoma o semi autonoma, ma che, nel frattempo, rende quella manuale davvero molto piacevole e precisa. Brillanti anche le motorizzazioni tutte 2.0 l. In questo test ho provato la 177 CV nella nuova configurazione a trazione anteriore con cambio manuale, ma è disponibile anche una trasmissione automatica a convertitore di coppia a otto marce. Su un veicolo con dimensioni e pesi importanti come questo il mio consiglio è di prenderla in considerazione.


TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELLA PROFESSIONE

Diretta conseguenza dello sterzo elettromeccanico è la presenza dei numerosi sistemi di assitenza alla guida; su tutti quello di mantenimento della corsia con correzione automatica della traiettoria (utilissimo), l’adaptive cruise control con sistema stop-and-go (una benedizione nel trafffico), il Side Assit e il Park Assist, una novità assoluta nel segmento dei grandi van e che in città ho trovato veramente utile. Un progetto, dunque, condotto ex novo dal Costruttore tedesco che ha dato i sui frutti. Il nuovo Crafter è un buonissimo veicolo commerciale, forse anche eccessivamente tecnologico e raffinato per un utilizzo professionale, ma in questo marketing e rete dovranno essere bravi far comprendere alla clientela come, dove e quando richiedere e utilizzare tute le "diavolerie" che costituiscono la dotazione di assistenza alla guida del nuovo Large Van.

Gallery: Volkswagen Nuovo Crafter 2017 | Perché comprarlo... e perché no