L'aggiornamento della gamma Toyota Professional per il 2024 inizia dal mid van ProAce e dallo small van ProAce City, protagonisti della nostra prima prova sulle strade di Roma.

I due furgoni giapponesi sono stati rinnovati nelle linee e nei powertrain, per offrire un design più vicino alle altre auto del Brand delle Tre Ellissi e un'autonomia migliorata nelle versioni 100% elettriche. Ecco tutti i dettagli.

Toyota ProAce City 2024, come è fatto

Per capire tutte le novità dei van Toyota Professional iniziamo dal più piccolo ProAce City che, grazie alle dimensioni piuttosto compatte e alla possibilità del powertrain elettrico, è perfetto per le consegne cittadine anche in ZTL.

Lo small van giapponese in occasione di questo lieve facelift per il 2024 è stato aggiornato soprattutto nel design del frontale, grazie all'introduzione di un nuovo paraurti con calandra trapezoidale e nuovi fari che ora, a seconda dell'allestimento scelto, possono essere anche con tecnologia full LED. Invariato, invece, il posteriore che mantiene le classiche linee del modello apprezzate da migliaia di clienti in tutto il mondo.

Toyota ProAce City 2024
Toyota

Toyota ProAce City 2024

Le novità per quanto riguarda gli interni, si concentrano tutte sulla plancia e riguardano il nuovo volante con tasti rivisti e più pratici da utilizzare e l'introduzione al centro del cruscotto del nuovo sistema di infotainment con schermo fino a 10 pollici, che può essere anche connesso a internet sia alla app proprietaria di Toyota sia al sistema di gestione flotte del Gruppo Stellantis con cui la Casa giapponese ha sviluppato i van.

Toyota ProAce City 2024
Toyota

Toyota ProAce City 2024, il posteriore

Venendo ai powertrain, le novità in occasione di questo lieve restyling si concentrano tutte sulla versione elettrica da 136 CV che, grazie a una gestione del motore completamente rivista e a una gestione termica affinata, è ora in grado di percorrere tra i 330 e i 338 km (WLTP) con una singola ricarica (AC a 11 kW, DC fino a 150 kW), un valore superiore al passato di circa 50 km e che rende lo small van giapponese davvero pronto anche alle consegne giornaliere nelle città più grandi d'Europa.

Toyota ProAce City 2024
Toyota

Toyota ProAce City 2024, il vano di carico

Per chi però volesse continuare a optare per la variante a carburante tradizionale, in fase di presentazione Toyota ha spiegato che il ProAce City può essere ordinato anche con motori benzina, il 1.2 da 110 CV, e diesel, il 1.5 da 100 o 130 CV, entrambi disponibili in tutte le varianti di passo (L1 e L2) e con cambio manuale o automatico nel caso del gasolio più potente.

Toyota ProAce City 2024
Toyota

Toyota ProAce City 2024

Toyota ProAce City 2024, come va

In occasione della presentazione alla stampa ho avuto modo di provare sulle strade di Roma il nuovo ProAce City in versione 100% elettrica, con motore da 136 CV e batteria da 50 kWh.

Durante il breve test lo small van giapponese ha dimostrato di essere perfettamente adatto nelle dimensioni per il caotico traffico della Capitale, grazie soprattutto a un'ottima visibilità frontale data dal posto di guida piuttosto rialzato - fondamentale per districarsi anche nelle vie più anguste - e a una buona visibilità laterale, quest'ultima leggermente penalizzata soltanto dal telaio della portiera stondato nella parte bassa: un piccolo difetto comune a tutti i van sviluppati su questa piattaforma, non solo del brand giapponese.

Toyota ProAce City 2024
Toyota

Toyota ProAce City 2024

Alla guida il powertrain a zero emissioni è risultato essere scattante il giusto per muoversi con disinvoltura, complice anche il peso a vuoto piuttosto ridotto del van (provato senza simulazione di carico posteriore).

Allo stesso tempo anche le sospensioni hanno dimostrato di essere all'altezza dell'asfalto romano, con un'ottima capacità di assorbimento di tutte le asperità: una caratteristica fondamentale per garantire il massimo comfort all'autista e salvaguardare l'integrità delle merci trasportate.

Toyota ProAce e ProAce City 2024
Toyota

Toyota ProAce e ProAce City 2024

Toyota ProAce 2024, come è fatto

Il secondo protagonista di questo primo contatto italiano è il Toyota ProAce, il mid van giapponese anch'esso aggiornato lievemente per il 2024 sia nel design che nelle dotazioni che nei powertrain.

Cominciando come sempre dagli esterni, le novità del medio tuttofare giapponese si concentrano quasi tutte sul frontale, dove trova posto ora un nuovo paraurti con nuovamente la griglia trapezoidale che caratterizza tutti i nuovi prodotti della Casa giapponese, insieme a dei nuovi fari che, sempre a seconda dell'allestimento scelto, possono anche essere con tecnologia full LED e firma luminosa dedicata.

Toyota ProAce 2024
Toyota

Toyota ProAce 2024

Anche in questo le novità per quanto riguarda gli interni si concentrano soprattutto sulla plancia dove trova posto il volante rinnovato di Toyota Professional, semplificato nei comandi e dalla forma più ergonomica, abbinato al nuovo sistema di infotainment che, anche in questo caso, può essere connesso a internet per comunicare sia con l'app nativa di Toyota per controllare lo stato del veicolo sia con il nuovo sistema di gestione flotte del Gruppo Stellantis (molto utile su questo formato di van solitamente scelto dalle grandi aziende).

Toyota ProAce 2024
Toyota

Toyota ProAce 2024, gli interni

Parlando di motori e powertrain, infine, anche per il ProAce medio la Casa giapponese ha aggiornato l'efficienza del propulsore elettrico con una gestione elettronica e termica totalmente nuova. Grazie a questi affinamenti il van è ora in grado di percorrere, in particolare nella versione con batteria più grande da 75 kWh, fino a 50 km in più a parità di tragitto (fino a 349 km WLTP): un risultato di tutto rispetto.

E parlando proprio di batteria, anche per il 2024 sul mid van giapponese resta disponibile anche il taglio di batteria più piccolo da 50 kWh, adatto a chi fa del furgone un uso prettamente cittadino e predilige la portata all'autonomia (fino a 216 km WLTP).

A listino, infine, restano disponibili comunque i collaudati motori diesel di 1,5 litri e 2,0 litri con potenze rispettivamente di 120 CV, 144 CV (anche a passo lungo L2) e, novità 2024, 177 CV, tutti abbinabili al cambio manuale a 6 rapporti o, solo per il più potente, all'automatico. La trazione è solo anteriore in tutti i casi.

Toyota ProAce 2024
Toyota

Toyota ProAce 2024

Toyota ProAce 2024, come va

Sempre in occasione della presentazione stampa italiana ho avuto modo di provare sulle strade romane anche l'aggiornato ProAce, anche in questo caso in versione 100% elettrica con batteria da 75 kWh e ricarica da 11 kW in corrente alternata e da 150 kW in corrente continua.

Nel corso del breve test il medio giapponese ha dimostrato di essere all'altezza del lavoro tipicamente svolto da questo genere di veicoli, ovvero le consegne urbane ed extraurbane. Con una cabina perfettamente isolata dall'esterno, infatti, il ProAce è riuscito a garantire un ottimo comfort in tutto il test, complice anche la posizione di guida ancora più rialzata del piccolo City: qualcosa che rende le manovre a bassa velocità immediate e semplici.

Una delle caratteristiche più apprezzate durante la prova ha riguardato il motore elettrico, tarato in questo specifico caso per offrire più coppia immediata possibile invece che potenza rispetto allo small van, una caratteristica che lo rende certamente più adatto a trasportare carichi pesanti.

Toyota ProAce 2024
Toyota

Toyota ProAce 2024

Toyota ProAce 2024
Toyota

Toyota ProAce 2024

Arriva anche il grande

Durante la presentazione l'azienda ha ricordato che nel corso dell'autunno 2024 si uniranno ai piccoli ProAce a listino anche i due veicoli di punta della gamma di Toyota Professional, ovvero il Toyota Hilux recentemente rinnovato con un cospicuo restyling e l'attesissimo Toyota Pro Ace Max, ovvero il large van anche elettrico disponibile in numerose configurazione di lunghezza, passo e altezza e anche in versione chassis, quest'ultima che può essere allestita già in fabbrica grazie al partner Scattolini.

Toyota Professional, la gamma 2024
Toyota

Toyota Professional, la gamma 2024

Prezzi e vantaggi

Venendo al capitolo prezzi, in occasione di questo lieve lifting per il 2024 dei Toyota ProAce e ProAce City la Casa giapponese ha rivisto anche leggermente i valori di attacco dei due furgoni.

Nel caso dello small van, in particolare, il valori di riferimento variano dai 20.900 euro (IVA esclusa) necessari a portarsi a casa (o in azienda) un esemplare in versione Active con motore a benzina 1.2 da 110 CV, fino ai 34.800 euro (IVA esclusa) necessari per acquistare un modello 100% elettrico con batteria da 50 kWh in versione Comfort.

Nel caso del mid van, invece, i prezzi oscillano tra i 28.900 euro (IVA esclusa), necessari per un esemplare con motore 1.5 a gasolio da 120 CV, cambio manuale e passo corto, fino ai 48.200 euro, per un esemplare in versione elettrica con batteria più grande da 75 kWh, passo lungo L2 e allestimento Comfort.

Gallery: Toyota ProAce 2024

Fonte: Toyota