Ridurre le emissioni è una priorità, sia per migliorare la qualità dell’aria sia per promuovere un’economia circolare. Con questa convinzione, la storica azienda Piaggio e l’associazione di categoria Federmetano promuovono insieme un veicolo commerciale ecologico pensato per essere utilizzato nei centri urbani: il Porter NP6 benzina + metano.

Quanto si risparmia

Già da qualche tempo Piaggio ha immesso sul mercato il Porter NP6 con motore 1.5 da 75 cv Euro 6 Final, un mezzo che - unitamente ai moderni allestimenti e a diverse proposte con ruote singole o gemellate - offre più di 400 versioni per cercare di soffisfare il maggior numero di esigenze professionali possibile.

L’autonomia dell’alimentazione CNG, con possibilità di scelta tra uno o due serbatoi da lt. 55, è affiancata da un serbatoio di benzina da lt. 45 e, secondo il costruttore, permette un risparmio di oltre il 50% sulle alimentazioni tradizionali di benzina e gasolio, tenendo conto che il prezzo medio di un chilo di metano a 1,35 euro equivale a 1,6 litri di benzina, oggi al prezzo di €/lt 1,90, con un rapporto per la stessa percorrenza chilometrica di 1,35 euro contro 3,04 euro.

Dove fare rifornimento 

"Grazie alla produzione italiana di biometano, che copre il fabbisogno nei trasporti per oltre il 60%, i risultati in termini di CO2 sono tali da ridurre le emissioni sotto il valore dello zero, come dimostrano anche recenti studi condotti dal CNR", si legge nella nota in cui si ricorda che il Piaggio Porter NP6 bifuel benzina + CNG può sfruttare una rete capillare che solo in Italia conta oltre 1.600 distributori, presenti in tutte le regioni, con servizi anche autostradali e self service.