Il BYD Shark è il primo pick-up della Casa cinese ormai molto popolare in tutto il Mondo. Presentato di recente in Messico, dotato di powertrain ibrido plug-in, è stato avvistato per la prima volta su strada negli ultimi giorni in Brasile.

In base a quanto dichiarato dai nostri colleghi brasiliani, il Brand stesso ha già confermato che il debutto nazionale avverrà tra agosto e settembre. Molto presto, poi, potrebbe arrivare anche in Europa, trattandosi di un progetto globale.

Un tuttofare elettrificato

Come si può vedere dalle poche foto spia pubblicato dalla pagina Instagram brasiliana placaverde, il primo pick-up del Brand cinese è ormai quasi pronto. Le forme sono infatti ormai definitive, ovvero quelle che abbiamo potuto vedere durante la presentazione ufficiale globale.

Sulla carta il nuovo BYD Shark si posiziona come rivale diretto del leader di mercato Ford Ranger ma, come anticipato, sotto al cofano propone un tipo di elettrificazione ancora piuttosto sconosciuta al mondo dei veicoli tuttofare, ovvero quella ibrida plug-in.

 

Per scendere più nei dettagli, il sistema PHEV sviluppato da BYD combina un motore turbo benzina da 1,5 litri con due motori elettrici, uno per asse, per erogare 430 CV complessivi.

La Casa afferma che questo è sufficiente per spingere lo Shark 0 a 100 in soli 5,7 secondi, con un'autonomia in modalità solo elettrica di circa 100 km secondo il ciclo omologativo NEDC - che sappiamo essere molto più permissivo del nostro WLTP

BYD Shark 2025

BYD Shark

BYD Shark 2025

BYD Shark 2025

BYD Shark 2025

BYD Shark 2025

A livello di dimensioni, invece, leggermente più grande dei suoi principali rivali lo Shark misura 5.457 mm in lunghezza, 1.971 mm in larghezza, 1.925 mm in altezza e ha un passo di 3.260 mm.

In altre parole, è più lungo di 132 mm, più largo di 71 mm, più alto di 110 mm e ha un passo più lungo di 175 mm del Toyota Hilux, con una capacità di carico di 835 kg o 1.450 litri.

Potrebbe arrivare in Europa, ma a che prezzo?

Come avevamo già anticipato nell'articolo di novità, l'approdo in Europa del BYD Shark non è escluso, anche se è tutto ancora da definire, soprattutto sul se e come si potranno mantenere bassi i prezzi anche da noi.

Gallery: BYD Shark 2024, visto dal vivo