Può essere considerata come la più grande consegna al mondo di ID. Buzz Cargo quella che si è svolta in Svizzera il 29 gennaio scorso. In tutto sono stati recapitati 100 veicoli alla società Helion che sono utilizzati come flotta di servizi a impatto climatico zero

In questo modo, passando a una flotta composta di Volkswagen ID. Buzz Cargo, Helion prevede di risparmiare circa 300 tonnellate di CO2 all'anno. La consegna di di ID. Buzz Cargo al leader svizzero dell'industria solare si è svolto presso la sede di Attisholz in Svizzera e ora, con 100 furgoni di Volkswagen Veicoli Commerciali, gestisce ora una delle più grandi flotte di veicoli commerciali elettrici del Paese.

I Cargo agli Elionauti

I destinatari dei veicoli sono i circa 100 tecnici Helion, noti come "Helionauts". Gli Elionauti hanno dunque riconsegnato i loro veicoli di servizio ad alimentazione convenzionale e ora circolano su strada esclusivamente con alimentazione elettrica.

100 Volkswagen ID. Buzz Cargo per Helion

100 Volkswagen ID. Buzz Cargo per Helion

Lars Krause, membro del consiglio di amministrazione responsabile delle vendite e del marketing di Volkswagen Veicoli Commerciali, si è detto lieto che Helion abbia scelto ID. Buzz Cargo come veicolo di servizio e che utilizzerà anche energia solare autoprodotta per il funzionamento a zero emissioni di carbonio della sua flotta.

Non solo Pannelli solari

Con la conversione della flotta di veicoli commerciali all’energia elettrica, Helion sta portando avanti la transizione energetica anche all’interno dell’azienda. Grazie alle brevi distanze tra le aree metropolitane e alla fitta rete di ricarica rapida, i veicoli elettrici sono ideali per le flotte aziendali. I veicoli moderni come ID. Buzz Cargo possono contare poi anche su una maggiore autonomia ID. Buzz Cargo, per esempio dichiara 427 km secondo il ciclo WLTP.

100 Volkswagen ID. Buzz Cargo per Helion

100 Volkswagen ID. Buzz Cargo per Helion

Per garantire che le operazioni quotidiane si svolgano senza intoppi fin dall'inizio, Helion ha creato, prima del passaggio, un gruppo di supporto operativo per testare i veicoli e identificare possibili criticità. Helion ha investito nella sua infrastruttura di ricarica e l'ha ampliata in tutte le sue filiali. È stata finanziata anche l'infrastruttura necessaria per gli Elionauti che hanno la possibilità di "ricaricarsi" a casa.

100 Volkswagen ID. Buzz Cargo per Helion

100 Volkswagen ID. Buzz Cargo per Helion

Con un raggio operativo di solito di circa 100 km, la rete di ricarica pubblica viene utilizzata solo in casi eccezionali  Secondo Noah Heynen, CEO di Helion la cosa più importante in questo momento storico è tenere sempre d’occhio l’obiettivo a lungo termine di riuscire nella transizione energetica e quindi fermare il cambiamento climatico. I clienti di Helion, in questo senso, beneficiano, di sistemi solari ancora più sostenibili, poiché i tecnici sono ora tutti in viaggio con veicoli commerciali elettrici.

Gallery: 100 Volkswagen ID. Buzz Cargo per Helion