Il tunnel di Fehmarn Belt tra Danimarca e Germania, una volta completato, sarà il tunnel sottomarino plurimodale più lungo del mondo. Per un totale di quasi 18 km, diventerà la strada più veloce per passare dalla Scandinavia all'Europa centrale.

Alla sua costruzione collaboreranno anche i motori italiani di FPT Industrial. Attraverso il distributore locale Bimotor, infatti, il brand del Gruppo Iveco destinerà al progetto alcuni F36 Stage V, che saranno montati all'interno di grandi gruppi elettrogeni progettati dal leader globale CGM per la produzione di energia nel sito itinerante.

Il progetto

I motori di FPT Industrial e quindi i gruppi elettrogeni di CGM sono già attivi da diverse settimane nel cantiere in movimento per la costruzione del nuovo tunnel. Il completamento dell'opera, cofinanziata dalla Commissione Europea, è previsto entro il 2029 con la sua struttura che sarà composta da 79 elementi standard e 10 speciali.

I primi saranno lunghi 217 metri ciascuno e pesanti 73.500 tonnellate, al loro interno saranno presenti due tunnel per l'autostrada, due per la ferrovia e uno per i servizi di emergenza.

I motori di FPT Industrial per la costruzione del Tunnel del Fehmarn Belt

I motori di FPT Industrial per la costruzione del Tunnel del Fehmarn Belt

I motori di FPT Industrial per la costruzione del Tunnel del Fehmarn Belt
I motori di FPT Industrial per la costruzione del Tunnel del Fehmarn Belt

Tanta potenza

In base a quanto dichiarato dalle due aziende, la scelta del motore F36 per i gruppi elettrogeni CGM è stata fondamentale per rispettare i requisiti sulle emissioni Stage V / Tier 4F e per garantire in tutte le fasi di funzionamento le elevate prestazioni necessarie al completamento dell'opera in tempi consoni.

Per l'occasione ciascun motore è stato modificato con un circuito di raffreddamento sviluppato appositamente per condizioni difficili, con filtri dell'aria preinstallati sul motore e con sistema ATS preassemblato e preconvalidato.

Ciascun motore, sarà soggetto a intervalli di manutenzione ogni 600 ore, con possibilità di essere eseguita anche da un solo lato, grazie alla presenza delle nuove punterie idrauliche con garanzia a vita, che dovrebbero garantire costi di manutenzione minimi.

Gallery: La costruzione del tunnel Fehmarn Belt con i motori FPT Industrial