Quasi tutti sanno che le stime di autonomia publicate dalle case automobilistiche vanno adeguatamente ponderate sia in riferimento ai veicoli elettrici sia a quelli a combustione interna. In Europa il ciclo WLTP è sufficientemente attendibile,  manche in questo caso possono esserci differenze anche abbastanza ampie.

Detto questo, nel caso dei veicoli elettrici moltissimo dipende dalle condizioni ambientali e soprauttto dallostile di guida e quinidi non è raro che in alcuni casi, test condotti in condizioni reali da autisti molto attenti, faccinao risultare atonomie persino superiori a quelle dichiarate dalla casa. Ma non è questo il caso di Tesla Cybertruck

La delusione Cybertruck

In effetti, tutti i veicoli elettrici prodotti dall'azienda americana hanno fatto notizia nel corso degli anni per la loro incapacità di raggiungere l'autonomia pubblicizzata in condizioni reali. E ora, il nuovissimo Tesla Cybertruck si unisce ai suoi compagni di scuderia viaggiando, cone un carica completa, meno di quanto dichiarato da Tesla sul suo sito web, almeno secondo un test.

Nel live stream di cinque ore (sì, è così lungo) che abbiamo pubblicato qui sotto, l'ex collaboratore di InsideEVs USA Kyle Conner che ora gestisce il programma Out of Spec su YouTube ha messo le mani su un Cybertruck a doppio motore della serie Foundation che monta ruote da 20'' e pneumatici all-terrain da 35 pollici.

L'argomento del video è semplice: vedere quanto lontano può andare il veicolo elettrico con la batteria piena. una sorta di "Dove arrivo con" in salsa yankee. Il test è stato condotto di notte in Texas, a una temperatura ambiente di circa 7 gradi C° (45 gradi Fahrenheit) e a una velocità relativamente costante di 112 km/h (70 miglia all'ora).

Ricarica veloce negli USA non è un problema

L'auto è stata ricaricata completamente presso un Supercharger Tesla e poi Kyle l'ha guidata finché il Cybertruck non è stato più in grado di muoversi con le proprie forze. La ventola dell'aria condizionata era impostata su "Low" e il cosiddetto sistema avanzato di assistenza alla guida Autopilot non era in funzione, quindi non stava assorbendo energia extra, almeno in teoria. Secondo Tesla, un Cybertruck a doppio motore con pneumatici all-terrain è in grado di percorrere 515 km (320 miglia) con una carica completa.

Tesla Cybertruck 2024

Tesla Cybertruck 2024

Il test di Out of Spec Motoringsi è concluso dopo appena 408 km (254 miglia) di autostrada. Si tratta comunque di un'autonomia discreta, ma del 20,6% in meno di quanto dichiarato "sulla scatola". A titolo di paragone, quando abbiamo testato l'autonomia dal Rivian R1T con pneumatici all-terrain, è scesa di 20 miglia rispetto alla stima equivalente dell'autonomia EPA, ovvero il 7,4% in meno di quanto dichiarato.

Che succede a pieno carico?

Considerando che all'interno del Cybertruck era seduta una sola persona e che non c'era alcun carico nel cassone, non si tratta di un risultato strabiliante. A giudicare da questo primo test, potremmo assistere a una drastica riduzione dell'autonomia di guida se la temperatura ambiente è più bassa e se c'è un grosso carico nel pianale o un rimorchio.

Tesla Cybertruck 2024

Tesla Cybertruck 2024

Inoltre, la maggior parte delle persone guida tra il 20% e il 90% dello stato di carica per proteggere la batteria, quindi cosa si deve aspettare in termini di autonomia reale? L'adozione di pneumatici all-season aumenta l'autonomia stimata a 547 km (340 miglia), il che dovrebbe tradursi in una maggiore autonomia reale, ma è difficile immaginare che un set di pneumatici possa magicamente far raggiungere al Cybertruck l'autonomia dichiarata.

Gallery: Tesla Cybertruck 2024