Quale sarà il futuro dei motori a combustione di grandi dimensioni? La risposta è ancora incerta, ma c'è chi sostiene che potranno essere convertiti allo scoppio con idrogeno, invece che con i tradizionali carburanti.

Tra questi il produttore di macchine agricole e macchine movimento terra britannico JCB, che nel mese di novembre 2023 alla fiera tedesca di Hannover Agritechnica ha presentato all'Europa il proprio progetto, dal valore di 100 milioni di euro.

Motori a idrogeno per tutti

Delle macchine alimentate a idrogeno di JCB ne avevamo già parlato in passato, quando erano ancora sotto forma di prototipo. L'idea studiata dai 150 ingegneri che hanno lavorato a questo ambizioso progetto è piuttosto semplice sulla carta: prendere un normale motore alimentato da carburanti tradizionali e convertirlo all'utilizzo del nuovo carburante, sostituendo il minor numero di componenti.

I primi prototipi di motori convertiti stanno già alimentando alcuni modelli di movimentatori telescopici, ma l'azienda ha già testato la stessa tecnologia su un veicolo commerciale medio Mercedes da 7,5 tonnellate e su un furgone Mercedes Sprinter, due retrofit completati in pochi giorni che hanno concluso a pieni voti tutti i test di affidabilità.

JCB presenta in Europa i motori a combustione a idrogeno

Il motore a combustione a idrogeno di JCB

Non è ancora tempo di fuel cell

Durante lo sviluppo dei motori a combustione a idrogeno, la stessa JCB ha anche studiato il suo utilizzo nelle celle a combustibile, presentando nel luglio 2020 il primo escavatore alimentato a idrogeno del settore edile: un 220X da 20 tonnellate.

Per il momento, però, l'azienda è giunta alla conclusione che la tecnologia fuel cell è troppo costosa, troppo complicata e non sufficientemente robusta per le attrezzature edili e agricole.

JCB presenta in Europa i motori a combustione a idrogeno

Lord Bamford, presidente di JCB

Lord Bamford, presidente di JCB, ha commentato:

“Le proprietà di combustione uniche dell’idrogeno consentono al motore a idrogeno di fornire la stessa potenza, la stessa coppia e la stessa efficienza che alimentano le macchine JCB oggi, ma a zero emissioni di carbonio."

"I motori a combustione di idrogeno offrono anche altri vantaggi significativi. Sfruttando la tecnologia e i componenti dei motori diesel, non richiedono elementi di terre rare e, aspetto fondamentale, la tecnologia di combustione è già ben collaudata sulle attrezzature edili e agricole. Si tratta di una tecnologia economicamente vantaggiosa, robusta, affidabile e ben conosciuta non solo nel settore edile e agricolo, ma in tutto il mondo”.

Gallery: I motori a combustione a idrogeno di JCB