Iveco Bus, la divisione di Iveco Group specializzata nella produzione di autobus urbani, interurbani e turistici si è aggiudicata il contratto dal valore superiore a 120 milioni di euro con ATM (Azienda Trasporti Milanesi).

L'accordo prevede la fornitura di 153 autobus elettrici destinati a migliorare il trasporto pubblico locale nella città di Milano e la loro manutenzione “full service” per 10 anni.

Verso un futuro a zero emissioni

L'ATM di Milano, l'azienda responsabile della gestione del trasporto pubblico locale (TPL) nella metropoli lombarda, è attualmente impegnata a convertire l’intera propria flotta in 1.200 autobus elettrici e ad apportare le modifiche necessarie all’infrastruttura circostante.

La società prevede entro il 2026 di passare all'alimentazione a zero emissioni almeno per la metà del proprio parco circolante, rinnovando di conseguenza anche i depositi e creando una nuova infrastruttura di ricarica.

Iveco E-Way

Iveco E-Way

Solo elettrici

La gara vinta da Iveco Bus per i nuovi mezzi comprende 153 bus elettrici da 12 metri e, come anticipato, la loro manutenzione completa per i primi 10 anni di servizio.

Le consegne dei primi esemplari dovrebbero avvenire già nel corso del primo trimestre del 2025, con tutti i veicoli che dovranno essere necessariamente consegnati entro giugno 2026. L'investimento per l'azienda di TPL è di grandi dimensioni ed è la conferma che il trasporto pubblico a Milano si trova già oggi ad affrontare sfide ambientali ed energetiche senza precedenti.

Domenico Nucera, President, Bus Business Unit, Iveco Group, ha commentato:

"Siamo lieti di svolgere un ruolo importante nel percorso di Milano verso un futuro più sostenibile. La competitività del costo totale di esercizio dell'offerta di IVECO BUS, unita alla nostra prossimità al cliente, ci consente di fornire una soluzione su misura che soddisfa le esigenze specifiche di questa città dal ritmo incalzante."

Gallery: Iveco E-Way, l'autobus elettrico da 543 km di autonomia