I camion a idrogeno per il lungo raggio diventeranno presto realtà. Daimler Truck, infatti, ha annunciato in queste ore che la prima flotta di Mercedes GenH2 Truck con cella combustibile sarà consegnata ad alcuni clienti selezionati entro la metà del 2024.

A partire da quel momento, le aziende, tra cui giganti del settore come Amazon, Air Products, Ineos, Holcim e Wiedmann & Winz, avranno l'opportunità di testare sul campo questi trattori stradali rivoluzionari.

Un'idea innovativa

La fase di test - della durata non meglio specificata - si concentrerà sull'efficienza del motore e sulle reali percorrenze, con l'obiettivo di valutarne le prestazioni sulle lunghe distanze con un pieno di idrogeno. La flotta sarà composta da cinque esemplari, tutti dotati di relativi semirimorchi, che saranno utilizzati su diversi percorsi specifici all'interno del territorio tedesco.

I partner che testeranno i primi cinque prototipi del GenH2 Truck

Si tratta di un'iniziativa molto importante che rappresenta, a tutti gli effetti, il primo vero passo verso l'integrazione di questo genere di veicoli fuel cell nell'industria del trasporto merci su strada.

Tutti i primi prototipi saranno dotati di un powertrain dalla potenza di 300 kW, cioè 2 motori da 150 kW ciascuno, abbinati a una batteria tampone da 70 kWh, in grado di fornire temporaneamente altri 400 kW di potenza quanto necessari.

Daimler Trucks GenH2 Truck prototipo (2021) - pista

Daimler Trucks GenH2 Truck, il prototipo del 2021 in pista

Mercedes-Benz GenH2 prototipo, collaudi al Brennero 2022

Mercedes-Benz GenH2 prototipo, i collaudi al Brennero 2022

Il pieno si fa a Worth

Tutti i rifornimenti di carburante durante i test avverranno presso le stazioni pubbliche di rifornimento di idrogeno liquido (sLH2) situate a Worth am Rhein e nell'area di Duisburg, vicino alla fabbrica di Mercedes-Benz Trucks.

Questa infrastruttura strategica è stata progettata per supportare l'esecuzione di questo genere di prove del GenH2 Truck, consentendo ai veicoli di sperimentare condizioni di utilizzo reali e dimostrare la loro vera affidabilità.

Il viaggio record di 1.047 km del Mercedes GenH2 a idrogeno

Il viaggio record di 1.047 km del Mercedes GenH2 a idrogeno

Per la prima volta, nella flotta di prova verrà utilizzato un nuovo processo di rifornimento per l'idrogeno liquido: la "tecnologia sLH2", dove sLH2 sta per idrogeno liquido "sottoraffreddato".

Si tratta di un processo sviluppato in collaborazione con il leader di settore Linde ed è liberamente disponibile per tutte le aziende interessate tramite uno standard ISO. L'approccio innovativo consente, tra le altre cose, una densità di stoccaggio ancora più elevata rispetto al rifornimento LH2 tradizionale, riducendo perfino i tempi entro i 10 o 15 minuti.

Il viaggio record di 1.047 km del Mercedes GenH2 a idrogeno

Il viaggio record di 1.047 km del Mercedes GenH2 a idrogeno

Un futuro a idrogeno

L'utilizzo di idrogeno come carburante per il settore merci rappresenta, allo stato attuale, la soluzione ideale per il lungo raggio, come abbiamo ribadito già più volte su queste pagine. In assoluto, il GenH2 Truck di Daimler Truck è uno dei primi veri esperimenti di questa tecnologia, che proprio in queste settimane si trova nelle ultime fasi di test ancora sotto forma di prototipo.

Dopo aver scalato il Passo del Brennero e aver dimostrato le sue reali capacità in diversi contesti, la prima fornitura ai clienti finali rappresenterà un passo importante per il suo sviluppo.

Il successo di questo progetto potrebbe aprire la strada a una nuova era nel trasporto merci su strada, riducendo l'impatto ambientale e ponendo le basi per una transizione verso soluzioni energetiche più sostenibili.