Il nuovo Renault Master è stato presentato dalla casa francese e arriverà sul mercato nel corso della primavera 2024, in 40 versioni e diversi allestimenti. Si tratta di una novità importante perché, grazie alla nuova piattaforma multi-energia dedicata, sarà equipaggiato in futuro anche con alcuni powertrain del tutto innovativi, sia ibridi sia elettrici sia a idrogeno.

Per quanto riguarda quest'ultima soluzione, la versione sviluppata da Hyvia, l'azienda del Gruppo dedicata allo sviluppo dei powertrain fuel cell, fino al 2025 continuerà a essere proposta sulla base dell'attuale generazione di Master, la stessa che durante Solutrans 2023 è stata svelata in una veste rinnovata.

Idrogeno per tutti

L'obiettivo di Hyvia è chiaramente quello di offrire nel corso del tempo un'ampia gamma di furgoni fuel cell per tutte le esigenze. A tal proposito l'azienda, nata come joint venture detenuta al 50% dal Gruppo Renault e al 50% da Plug Power, durante la fiera di Lione ha svelato tre nuove versioni del large van a zero emissioni.

Si chiamano L2H2, L3H2 e L3H3 e si differenziano per dimensioni, passo, carico utile, volumetria interna e autonomia complessiva che sono in grado di coprire con un pieno di idrogeno - variabile tra 320 km e 405 km.

Renault-Hyvia Master H2-Tech Van

Renault-Hyvia Master H2-Tech Van

La gamma si apre in basso con la L2H2, con una volumetria interna di 10,4 m3 e in grado di offrire fino a 1 tonnellata di carico utile. Si tratta di numeri già importanti, variabili nelle versioni L3H2 e L3H3 fino a 12,6 m3 e 14,4 m3 di volumetria interna e carico utile di 1.389 kg, tutte disponibili con omologazione N1 e N2 (quest'ultima guidabile in Francia con patente B, ma non in Italia).

L'architettura dell'attuale generazione di Renault Master a idrogeno

Al vertice della nuova gamma, poi, si posiziona la variante L3H3+, con 405 km di autonomia  e 1 tonnellata di carico utile, 12 m3 di volume e 1,80 m di altezza nel vano di carico, ideale per l’utilizzo intensivo delle aziende.

Una soluzione completa

A differenza dei furgoni attuali, la casa ha spiegato nel corso di Solutrans 2023 che la prossima generazione di van a idrogeno attesa nel 2025 rientrerà completamente nel flusso di produzione dello stabilimento Renault di Batilly, consentendo un incremento generale dei volumi.

Già a partire dalla gamma attuale, però, i van Master H2-Tech saranno proposti in abbinamento a un ecosistema di rifornimento di idrogeno completo per le aziende, sviluppato da Hywell in partnership con Atawey, attraverso la quale l'azienda proporrà ai clienti un’offerta di stazioni da installare per uso personale, con una capacità di 100 kg/giorno per alimentare flotte da 20 a 25 veicoli.