Dopo una iniziale battuta di arresto, il progetto del camion a idrogeno Nikola Tre sembra essere tornato in carreggiata e ora, grazie al supporto di Bosch, potrebbe terminare a breve la fase di sviluppo e messa a punto. Stando a quanto riportato dalla stessa azienda tedesca in occasione del Tech Day 2023, la produzione del camion "green" americano potrebbe cominciare già entro la fine dell'anno.

La collaborazione con Bosch rappresenta un asset strategico molto importante per Nikola. L'azienda tedesca, infatti, è tra le pochissime realtà a livello mondiale oggi in grado non solo di lavorare sulla tecnologia dell'idrogeno, ma anche e soprattutto di rendere questa scalabile in termini di produzione.

Pronti a ripartire

Il progetto del Nikola Tre sembrava in dirittura di arrivo già nel 2017, quando ne era stata annunciata la produzione in serie entro il 2021. Ma le cose non sono andate come previsto. Ora, però, il progetto sembra essere tornato in carreggiata e presto dovremmo poter vedere il camion effettivamente su strada. 

In una prima fase, ad occuparsi della produzione dell'assale elettrico modulare all-in-one, vero cuore della tecnologia a celle di combustibile, sarà la stessa Bosch presso lo stabilimento di Stoccarda-Feuerbach. A seguire la produzione passerà nelle mani di Nikola, all'interno del suo stabilimento in Arizona.

L'impegno di Bosch

Bosch è ormai attiva da diversi anni sul fronte dell'idrogeno. L'azienda tedesca ha infatti messo a budget cinque miliardi di euro dal 2021 al 2030 per lo sviluppo di questa tecnologia e la metà di questa somma verrà sfruttata già entro il 2026.

Nikola TRE FCEV 6X2

"Bosch è una delle pochissime aziende in grado di produrre in serie una tecnologia complessa come quella delle celle a combustibile", ha spiegato Markus Heyn, membro del consiglio di amministrazione di Bosch e presidente di Bosch Mobility. "Non abbiamo solo la competenza necessaria per i sistemi, ma anche la capacità di scalare rapidamente i nuovi sviluppi alla produzione di massa".

Il camion

Al momento sono ancora poche le informazioni disponibili riguardo il Nikola Tre. Sappiamo però che potrà contare su un'autonomia di oltre 800 km. Questo rappresenta un notevole vantaggio reso possibile grazie soprattutto al peso molto più contenuto rispetto ai camion elettrici. Il tutto con l'ulteriore vantaggio di un tempo di rifornimento stimato in meno di 20 minuti.

Inoltre, Nikola Motor Company ha ideato un modello commerciale intelligente che prevede il noleggio dei suoi semirimorchi in base al chilometraggio, il tutto con un prezzo comprensivo del carburante. La startup sta anche costruendo stazioni di rifornimento che elaborano l'idrogeno utilizzando forme di energia rinnovabile e lo immagazzinano fino a quando non è necessario. L'elettricità necessaria viene acquistata quando è a buon mercato: un modello sostenibile che rende economicamente conveniente l'uso di camion a idrogeno.

Gallery: Nikola TRE FCEV