Grazie alle performance degli ultimi mesi, i veicoli commerciali leggeri hanno recuperato l'inizio stentato dell'anno e chiuso al giro di boa con risultati decisamente positivi: ad un maggio in attivo segue infatti un giugno decisamente a doppia cifra.

I dati preliminari diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili elaborate da Unrae, l'Unione Rappresentanti Autoveicoli Esteri, parlano infatti di circa 17.000 unità, in crescita sul 2022 del 29,3%.

Semestre positivo bene NLT

Nel primo semestre, le consegne salgono così a 95.098 e anche qui immatricolazioni il risultato è tornato anch'esso in crescita, passando dal +5,5% del gennaio-maggio al +9% di gennaio-maggio 2022.

Nell'analisi dei settori di mercato, il protagonista, sempre in positivo, del mese di giugno 2023 è il noleggio a lungo termine, che fa registrare una quota di mercato del +31%.

Unrae: gli incentivi per gli EV restano inutilizzati

Nell'ottimismo generale, resta però aperta la polemica sulla bassa incisività degli incentivi, rivolti unicamente all'acquisto di veicoli elettrici e vincolati alla rottamazione. Come già ribadito il mese scorso dal presidente Unrae Michele Crisci, e confermato dai dati di Invitalia che parlano di appena 106 prenotazioni non nell'intero mese ma nell'intero semestre: 

“Il meccanismo degli incentivi che, così come è strutturato, non contribuisce affatto al processo di decarbonizzazione del trasporto merci, come dimostra il t0iraggio del fondo disponibile che presenta ancora un avanzo pari al 95%, ma nemmeno allo svecchiamento del parco circolante".

Restano quindi le proposte per ottimizzare questo partimonio inutilizzato, che sono:

  • Eliminare l’obbligo di rottamazione per l’acquisto di veicoli elettrici
  • Estendere il sostegno ad alimentazioni diverse dall’elettrico, incluso il diesel, a fronte di
    rottamazione, con importi decrescenti in funzione dell’alimentazione e della massa
  • Estendere gli incentivi anche alle società di noleggio, comparto che può contribuire ad accelerare la transizione energetica
Infografica UNRAE Giugno 2023

Infografica UNRAE Giugno 2023

La struttura del mercato

Parlando di alimentazioni, nel 1° semestre il Diesel ha sfiorato il 79% di quota guadagnando 3,4 punti percentuali. Cresce anche il Gpl, al 3,1% del totale, mentre i veicoli plug-in arrivano allo 0,9% e doppiano i veicoli elettrici, al 3,9% delle preferenze. Frenano i motori a benzina, al 4,4% di share e con 2,1 pinti in meno, e gli ibridi, all’8,2% di quota (-2,6 punti). Appena lo 0,2% del mercato per il metano.

Gallery: Mercato Furgoni 2023