Il brand di Iveco Group specializzato nei mezzi per la difesa e la protezione civile IDV, ha annunciato di aver firmato un accordo quadro con il Governo Svedese per la fornitura di un massimo di 3.000 veicoli commerciali leggeri alle forze armate.

Il primo ordine di 400 furgoni del valore di 850 milioni di corone svedesi (circa 73 milioni di euro) è stato già finalizzato, con le prime consegne che avverranno nei prossimi mesi.

Nove anni con Iveco

In base alle informazioni divulgate dall'azienda italiana, l'accordo quadro avrà una durata massima di nove anni, durante i quali IDV fornirà veicoli leggeri multiruolo (Light Multi- Purpose Vehicle - LMPV) in configurazione MUV (Military Utility Vehicle) e con telaio 4x4.

Tutti serviranno a garantire elevati livelli di mobilità e saranno già compatibili con carburanti militari e NATO, per poter funzionare anche a temperature critiche comprese tra i -32°C e o +49°C. Insieme, la manutenzione sarà garantita costantemente da un Supporto Logistico Clienti dedicato.

Transpotec 2015, Iveco Daily 4x4

Iveco Daily 4x4

I veicoli MUV di Iveco

La gamma dei veicoli MUV di Iveco Group è costituita da dodici diverse varianti, tra cui: trasporto truppa, ambulanza, comunicazioni e logistica, tutte già conformi agli standard NATO. Per rispondere alle esigenze del Governo Svedese, IDV si è occupata di personalizzare in diversi dettagli i veicoli destinati alla Difesa del Paese nord europeo.

I clienti, in questo caso particolare, hanno richiesto un miglioramento delle prestazioni di compatibilità elettromagnetica (EMC), sia del veicolo sia degli allestimenti, per raggiungere livelli di piena conformità militare, alcune predisposizioni in cabina per l'integrazione delle apparecchiature di comunicazione e dell’equipaggiamento e diversi allestimenti su misura per differenti ruoli e applicazioni.

Tra quest'ultimi anche la possibilità di trasportare la variante Ambulanza all'interno del velivolo C-130 (l'aereo militare più diffuso al mondo), garantendo la funzionalità dei sistemi medici e delle apparecchiature di terapia intensiva anche in volo.