L'arrivo in strada di nuovi Iveco S-Way non si ferma anche nel 2023. La Casa italiana ha consegnato in questi giorni 35 trattori all'azienda veronese Corsi, attiva nel campo della logistica del freddo europea da oltre 60 anni.

Equipaggiati con diversi ausili alla guida e dispositivi tecnologici di ultima generazione, saranno impiegati a livello internazionale nel delicato trasporto dei prodotti freschi.

Obiettivo consumi

L'azienda ha configurato i 35 camion con l'obiettivo di contenere i consumi e abbattere le emissioni, due target molto importanti in questo particolare periodo storico.

Tutti gli Iveco S-Way destinati a Corsi sono stati, infatti, equipaggiati con il cambio automatico Hi-Tronix, gli pneumatici 315/70, il Parking Cooler, i cerchi in lega, lo spoiler aerodinamico integrale, il sistema elettronico di misurazione del peso sugli assi, i pacchetti Driving Comfort, High Value, Living Comfort Plus ed Efficiency Plus con GPS predittivo e diversi sistemi di ausilio alla guida.

Tra questi, figura anche l'innovativo kit DVS, con una telecamera, un monitor in cabina, sensori di prossimità e allarmi acustici per controllare per l’autista la presenza di oggetti o utenti vulnerabili della strada nell’angolo cieco del camion.

La consegna di 35 Iveco S-Way a Corsi

La consegna di 35 Iveco S-Way a Corsi

A livello meccanico, tutti sono stati scelti nella motorizzazione a sei cilindri diesel Euro VI AS440S49T/P abbinata a un particolare rapporto al ponte di 2,31, selezionato proprio con l'obiettivo di un'ulteriore riduzione dei consumi rispetto al solito.

La consegna è stata curata da Officine Brennero, la concessionaria di riferimento del Brand per le province di Trento, Verona e Mantova, ed è avvenuta proprio nella sede di Corsi, alla presenza di Francesco Corsi, Titolare dell’azienda, Diego Moreschi, Responsabile Gamma Pesanti Officine Brennero e Mario Baruffi, Area Manager IVECO Mercato Italia.