Mentre la filiale europea e quella britannica di Toyota lavorano per realizzare la prima flotta di prototipi di Hilux con alimentazione fuel cell, la Casa giapponese ha fatto debuttare la versione 100% elettrica in occasione delle celebrazioni per i 60 anni dell'attività del marchio giapponese in Tailandia.

Si tratta di un prototipo battezzato Hilux Revo BEV Concept e basato sulla versione locale del pick-up, chiamata appunto Hilux Revo.

Non ci redo ma lo faccio

Nel suo discorso alle maestranze tailandesi, il presidente Toyota Akio Toyoda ha ribadito il suo punto di vista sull'elettrificazione: 

"Sono spesso criticato dalla stampa perché non dichiaro che l'industria automobilistica dovrebbe impegnarsi al 100% per l'elettrico. Credo che dobbiamo essere realistici su quando la società sarà in grado di adottare esclusivamente i veicoli a batteria e quando la nostra infrastruttura potrà supportarli su larga scala".

Significa che Toyota intende effettivamente arrivare a produrre veicoli come il Revo BEV su quei mercati in cui in cui ci sono le condizioni per rendere il pick-up elettrico davvero conveniente e fruibile con un buon rapporto tra costi e disponibilità della ricarica.

Presentato con le celebrazioni per i 60 anni di attività Toyota in Tailandia, il pick-up a batteria arriverà

Una promessa

Il prototipo è realizzato sulla base di un modello molto semplice, quasi basic, con cabina singola e cassone lungo, a cui è stata aggiunto uno sportello di ricarica sul parafango anteriore sinistro e che sfoggia ganci di ancoraggio anche all'esterno della zona di carico.

Non è comunque stata data alcuna indicazione sull'eventuale arrivo del modello sul mercato e sulle caratteristiche tecniche, a differenza di quanto fatto con il già citato modello a idrogeno per cui c'è un programma di test e produzione in piccola serie già definito.

Gallery: Toyota Hilux Revo BEV Concept