Un nuovo test indipendente condotto in Germania sul modello di punta Volvo, l'FH, dotato di tecnologie i-Save, ha rilevato un consumo inferiore del 18% rispetto a quattro anni fa quando un esemplare simile era stato sottoposto allo stesso ciclo di prova.

Il test è stato condotto dalla rivista tedesca indipendente Trucker che ha portato il Volvo FH 460 da 32 tonnellate con I-Save su un percorso lungo 343 km composto da strade pubbliche, tra cui una gran varietà di autostrade, terreni collinari e strade più strette.

Ha superato sé stesso

Rispetto allo stesso test effettuato nel 2018, prima che Volvo introducesse il pacchetto di risparmio carburante I-Save, l'FH 460 testato con I-Save ha ottenuto una riduzione complessiva del 18% del consumo di diesel e AdBlue, per una media finale di soli 21,48 l/100 km.

Elena Alsiö, Vice President Powertrain Product Management di Volvo Trucks, ricorda come questo risultato sia l'effetto della combinazione di varie evoluzione 

"Gli effetti del pacchetto I-Save, che utilizza miglioramenti avanzati nel motore turbocomposto, un nuovo software più intelligente e un'aerodinamica raffinata, si sommano per offrire un consumo di carburante molto efficiente".

L'importanza dell'AdBlue

Il costo dell'additivo AdBlue, necessario per abbattere gli ossidi di azoto, secondo Volvo, non è mai stato tenuto in particolare considerazione, fino a che i prezzi di questo additivo non hanno iniziato ad aumentare raggiungendo un rincaro di oltre il 100% su molti mercati. Nel nuovo test, Volvo è riuscita a mantenere anche il consumo di AdBlue su un livello equivalente al 6% del consumo di gasolio.

Volvo Trucks FH con i-Save 2022

“Il risparmio di carburante totale, che include sia diesel che AdBlue, è diventato sempre più importante per il costo totale di proprietà. Ci concentriamo sempre sul mantenere il costo totale del carburante il più basso possibile”

Sebbene Volvo Trucks ribadisca di attendersi che nel 2030 i camion elettrici arrivino a rappresentare la metà delle sue vendite globali, lo sviluppo del motore Diesel avrà nei prossimi anni un ruolo importante nella riduzione delle emissioni di CO2.

I progressi delle tecnologie I-Save nella trasmissione sono un modo importante per contribuire a ridurre la CO2. Il motore Turbo Compound è inoltre certificato per funzionare con HVO100, un Diesel rinnovabile ottenuto da oli vegetali idrogenati, che riduce drasticamente le emissioni.

Volvo Trucks FH con i-Save 2022

Volvo Trucks FH con i-Save 2022

I dettagli del test

Il test è stato eseguito da Jan Burgdorf, delle riviste Trucker e VerkehrsRundschau in Germania, su un percorso utilizzato per testare camion di diversi produttori in un'ampia gamma di condizioni.

  • Distanza totale del percorso di prova: 343 km
  • Peso lordo della combinazione: 32 tonnellate
  • Velocità impostata su cruise control: 85 km/h
  • Camion testato 2022: Volvo FH 460 con I-Save, 3a generazione. Euro 6
  • Camion testato nel 2018: Volvo FH 460. Euro 6
  • Velocità media 2022: 79,9 km/h
  • Velocità media 2018: 79,8 km/h
  • Consumo di carburante incluso AdBlue 2022: 21,48 litri/100 km
  • Consumo di Ad-Blue in % di gasolio: 6,2%
  • Consumo di carburante incluso AdBlue 2018: 26,15 litri/100 km
Volvo FH I-Save

Volvo FH, il motore 13 litri con I-Save

Cosa c'è dietro la sigla I-Save

I-Save è stato lanciato per la prima volta nel 2019 e comprende la nuova funzione I-Torque gestisce la selezione delle marce, la coppia del motore e la frenata quando I-Cruise è attivato. La funzione utilizza I-See per osservare la strada da percorrere e valutare la coppia necessaria al motore per funzionare nel modo più efficiente possibile in termini di energia e carburante, in base al peso totale del camion.

Il motore da 13 litri D13TC con tecnologia Turbo Compound di Volvo consente di guidare a bassi regimi del motore e marce alte per periodi di tempo più lunghi.

Gallery: Volvo Trucks FH I-Save