L'utilizzo di telematica attiva sulle grandi, medie e piccole flotte si è dimostrato fondamentale negli ultimi anni. Tracciare i propri mezzi, permettendo perfino di prevedere con maggior accuratezza gli intervalli di manutenzione, si è rivelata una questione economica non indifferente per le aziende di tutto il mondo.

La domanda di servizi IoT è così cresciuta esponenzialmente e proprio per questo Geotab, leader globale del settore, ha raggiunto nei giorni scorsi un importante traguardo; le 3 milioni di attivazioni.

Connessione sempre presente

La multinazionale, giunta al suo 22esimo anno di attività, fornisce servizi connessi alle aziende, con dati qualitativamente elevati in grado di essere rielaborati per ricavare tantissime informazioni e statistiche interne, molto importanti ai fini della gestione flotta.

A disposizione di Geotab c'è uno dei più grandi team di data science del settore, che monitora i 3 milioni di dispositivi installati in 163 Paesi del mondo, elaborando circa 55 miliardi di data point al giorno e fornendo supporto avanzato per oltre 9.000 modelli di mezzi pesanti.

 

L'obiettivo della multinazionale è quello di raggiungere i 158,31 miliardi di dollari entro il 2028, aumentando ancora di più le attivazioni e consolidandosi come leader di mercato.

Neil Cawse, CEO di Geotab, ha dichiarato:

A gennaio 2020 abbiamo annunciato che Geotab aveva raggiunto l'obiettivo di diventare la prima azienda di telematica a raggiungere i 2 milioni di veicoli connessi su un'unica piattaforma aperta. Due anni dopo, nonostante le sfide inaspettate di una pandemia globale, abbiamo raggiunto un altro importante traguardo, aggiungendo un ulteriore milione di attivazioni.

Questa crescita eccezionale è il risultato del lavoro e del valore dei nostri dipendenti e dei nostri partner, di una mentalità sempre innovativa e di un costante focus sui nostri clienti per supportarli nel risolvere le loro sfide in termini di mobilità, in continua evoluzione nel corso degli anni.