Prosegue l'impegno di Iveco per un futuro più sostenibile. Dopo aver inaugurato pochi mesi fa la Foresta Iveco, piantando circa 300 alberi in collaborazione con Treedom, il Brand ha siglato un secondo accordo con la startup green.

A partire dal mese di Aprile infatti, per ogni motore rigenerato venduto con il progetto Reman, la Casa italiana si impegnerà a piantare un albero in Tanzania, Camerun, Kenya, Nepal e Colombia.

Iveco Reman

Se non avete mai sentito parlare del progetto Reman di Iveco, si tratta del programma di rigenerazione dei ricambi. Include più di mille numeri di serie di pezzi che vengono completamente smontati e riportati allo stato originale dal team meccanico del Brand italiano.

In Reman sono inclusi anche gli interi motori e i cambi, che vengono interamente smontati e restaurati e che il Brand stesso fornisce in vendita ai clienti a prezzi concorrenziali rispetto alle controparti completamente nuove.

Iveco S-Way 2021

Risparmio anche ambientale

I ricambi rigenerati Iveco Reman, secondo lo stesso Brand, comportano diversi vantaggi ambientali ed economici. La rigenerazione consente di risparmiare l’equivalente di 350 cisterne di greggio all'anno, cioè la benzina necessaria a far circolare sei milioni di auto, pari alla quantità di elettricità prodotta da otto impianti nucleari in un anno.

Thomas G. Barbantini Scanni, IVECO Italy Market Director Commercial Customer Service ha commentato così la nuova iniziativa della Casa:

L’attenzione di IVECO è da sempre rivolta alla sostenibilità e questo progetto, in linea con i requisiti ambientali e sociali per il raggiungimento della decarbonizzazione, ne è la conferma. Infatti, i prodotti della gamma Reman sono prodotti rigenerati, che privilegiano il risparmio energetico e l’utilizzo di risorse primarie, con un’offerta completa e in continua evoluzione.