Un anno fa definivamo "particolarmente altalenanti" le vendite di veicoli pesanti del 2020, tuttavia quelle del 2021 non lo sono state di meno. La differenza è che se 12 mesi fa si faceva i conti con un dato in perdita rispetto al più regolare (ma già difficoltoso) 2019, ora invece il segno è positivo nei confronti di entrambi gli anni precedenti.

Gli autocarri sopra le 3,5 tonnellate hanno infatti ottenuto a dicembre un volume complessivo stimato da UNRAE, sempre sulla base dei dati del MIMS, di 2.500 immatricolazioni, che portano a oltre 25.000 quelle complessive dell'anno.

Malgrado, però, il raffronto con dicembre 2020 nel primo caso e con l'intero 2019 nel secondo siano positivi, la stessa associazione ammonisce riguardo le prospettive di un 2022 che sembra destinato a scontare ancora l'onda lunga della crisi dei componenti e delle materie prime, oltre che dei rincari nei prezzi dell'energia.

ll mercato dei pesanti a dicembre: 2021 vs 2020

Nelle circa 2.500 immatricolazioni dell'intero comparto, che a dicembre ha fatto segnare, come a settembre, un +24,8%, la categoria trainante rimane quella sopra le 16 tonnellate, che vale quasi i 475 in termini di volumi e che ha sfiorato il +20% di incremento:

Veicoli con MTT da 3,51 t a 6,00 t +88,6% (132 unità immatricolate contro 70)
Veicoli con MTT da 6,01 t a 15,99 t +35,4% (428 unità immatricolate contro 316)
Veicoli con MTT oltre 16 t +19,9% (1.940 unità immatricolate contro 1.618)
Media generale veicoli con MTT oltre le 3,5 t +24,8% (2.500 unità immatricolate contro 2.004)
Il dato di dicembre resta comunque notevolmente positivo anche per le altre categorie, che sembrano aver recuperato un po' dei ritardi di immatricolazioni di ottobre  novembre. Il segmento 3,6 e 6 tonnellate, in particolare, ha superato le 100 unità.

Struttura mercato camion dicembre 2021

ll mercato dei pesanti, intero 2021 vs 2020, 2019 e 2018

Per quanto riguarda il bilancio annuale, i dati mostrano in modo ancor più evidente il divario tra l'andamento dei camion sopra le 16 tonnellate, con un +9,3% che vale circa 1.800 unità, e il resto del mercato che invece resta sotto anche del 21% nel caso dei modelli tra 3,5 e 6 t.

Va inoltre ricordato che il paragone è con 2 annate che hanno chiuso entrambe in ribasso. Nel 2019, in particolare, a dicembre si era registrato un -10,7% rispetto al 2018 nel mese di dicembre e un -7,5% nell'anno completo.

Nel dettaglio, ecco i dati 2021 vs 2019

Veicoli con MTT da 3,51 t a 6,00 t -21,2% (750 unità immatricolate contro 950)
Veicoli con MTT da 6,01 t a 15,99 t -2,7% (3.590 unità immatricolate contro 3.691)
Veicoli con MTT oltre 16 t +9,3% (20.750 unità immatricolate contro 18.986)
Media generale veicoli con MTT >3,5 t +6,1% (25.090 unità immatricolate contro 23.627)

E qui, infine, il raffronto tra il totale del 2021 e le tre annate precedenti:

TOT 2021 Tot 2020 Differenza % Tot 2019 Differenza % Tot 2018 Differenza %
25.090 20.370 +23,1% 23.627 +6,1% 25.580 -1,9%

Gallery: Mercato Camion 2021