Pochi giorni prima di Natale, Volvo Trucks ha ricevuto un ordine per altri 25 camion elettrici pesanti da DFDS, azienda logistica con sede in Danimarca tra le più importanti attive nel Nord Europa.

Si tratta di un'ampliamento della commessa da 100 veicoli sottoscritta lo scorso ottobre, che sale dunque a 125 mezzi e che sarà evasa a partire dall'ultimo trimestre del 2022, con l'entrata progressiva in servizio dei camion sulle strade del continente.

Fino a 500 km al giorno con ricariche brevi

Secondo Volvo Trucks, un FM Electric con massa complessiva di 44 tonnellate può percorrere fino a 500 km nell'arco di una giornata lavorativa, aiutandosi con ricariche rapide nei tempi morti, ad esempio durante le pause pranzo, mentre la ricarica principale può essere effettuata di notte o lungo il percorso in presenza di colonnine ad alta potenza.

L'offerta di camion elettrici, la cui produzione è iniziata nel corso del 2019, attualmente comprende 6 modelli basati sulla normale gamma gasolio ossia Volvo FH, Volvo FM, Volvo FMX, Volvo FE, Volvo FL e Volvo VNR, venduti in Nord America. I modelli Volvo Trucks rappresentano circa il 40% dei camion elettrici sopra le 16 tonnellate immatricolati in Europa in questo 2021.

Un investimento sul futuro green

Niklas Andersson, vicepresidente esecutivo e capo della divisione logistica di DFDS, ha commentato così l'ordine supplementare: “Gli investimenti verdi nel settore dei trasporti pesanti sono un prerequisito per raggiungere le riduzioni delle emissioni necessarie per DFDS, i clienti e la società. La nostra partnership con Volvo Trucks consente a DFDS di investire ulteriormente in soluzioni di trasporto ecologiche, già molto richieste dai clienti, e ci auguriamo che tali investimenti aumentino anche la domanda di soluzioni per infrastrutture verdi in tutta Europa".

Gallery: Volvo Trucks, elettrificazione gamma pesante