La nuova generazione del Ford Ranger, il pick-up globale presentato il mese scorso dal marchio americano, sarà in vendita a partire dalla seconda metà del 2022. 

Per sostenerne la produzione l’Ovale Blu prevede un investimento di 900 milioni di dollari (795 milioni di euro al cambio attuale) allo scopo di rinnovare gli stabilimenti tailandesi che si occupano della realizzazione del Ranger destinato ai mercati della zona Asia-Pacifico.

Investimento di grande portata

Il progetto vedrà quasi raddoppiare il numero di robot attivi nella fabbrica Ford e in quella Auto Alliance, altro sito dislocato nella provincia di Rayong e frutto della joint venture tra la Casa di Detroit e Mazda. In quello che sarà il più grande investimento di sempre dell’azienda nel Paese del sud-est asiatico verranno destinati 400 milioni di dollari (345 milioni di euro al cambio attuale) allo sviluppo della rete di approvvigionamento.

Vista frontale Ford Ranger Wildtrak 2022
Ford Ranger Wildtrak 2022 Cassone

Ford prevede inoltre di aggiungere un secondo turno alla catena di montaggio del proprio stabilimento che permetterà di creare fino a 1.250 nuovi posti di lavoro e portare a oltre 9.000 il numero dei dipendenti dalla società presenti in Tailandia. Attualmente l’Ovale Blu è in grado di produrre circa 270mila veicoli all’anno nel Paese, il 60% dei quali è esportato nei mercati dell’Asia Pacifico.

Ora è molto più "tecnologico"

Il Ford Ranger di nuova generazione è disponibile con propulsori a gasolio da 2 litri, mono e biturbo, un inedito turbodiesel V6 da 3 litri, oltre a una variante benzina 2.3 EcoBoost. La gamma motori potrà essere abbinata a un cambio manuale a sei velocità e, in alternativa, a una trasmissione automatica a sei o dieci rapporti.

Ford Ranger Sport
Leva del cambio Ford Ranger Wildtrak 2022

Tra gli aggiornamenti più rilevanti di cui ha beneficiato il pick-up Ford c’è l’abitacolo rinnovato che integra materiali soft-touch di qualità più elevata, oltre a un quadro strumenti digitale e un sistema di infotainement touchscreen SYNC 4 a orientamento verticale con possibilità di aggiornamenti "Over-the-air”.

Il Ranger destinato all’Europa, la cui produzione avverrà nello stabilimento sudafricano di Silverton, nei pressi di Pretoria, sarà disponibile nel Vecchio Continente a partire a partire dal prossimo autunno.

Gallery: Nuovo Ford Ranger 2022