Abbiamo visto autobus anfibi e prototipi di taxi volanti, ma l'idea di un mezzo che possa passare dalla cabinovia alla strada non era ancora stata esplorata. Eppure quella che sembra un'idea bizzarra è in realtà un concreto e ambizioso progetto per realizzare un metodo di trasporto integrato e, naturalmente, ecologico, che ben si sposa con il concetto di mobilità delle città di domani.

A proporlo è la società altoatesina Leitner, che progetta e realizza impianti di risalita e di trasporto via cavo da oltre un secolo (sua la prima funivia italiana ed europea costruita nel 1908), oltre che di veicoli da neve.

Dalla fune alla strada in pochi minuti

Il principio del sistema ConnX è quello di unire una funivia e una stazione per veicoli elettrici e si basa sul progetto di un modulo cabina in grado di passare dalla rete aerea a quella stradale e viceversa: nella stazione, infatti, in pochi metri di pista la cabina viene simultaneamente sganciata dalla funivia e adagiata in movimento su un telaio a trazione elettrica e guida autonoma guidato da un binario che una volta terminata l'operazione prosegue in modo indipendente a una velocità di 40 km/h.

Leitner ConnX, la funivia che si trasforma in minibus
Leitner ConnX, la funivia che si trasforma in minibus
Leitner ConnX, la funivia che si trasforma in minibus

Non soltanto in montagna

L'idea naturalmente non nasce come un ampliamento dei servizi per le zone montane, ma ha l'ambizioso obiettivo di porsi come soluzione integrata per il trasporto urbano: Leitner propone infatti l'uso della funivia per attraversare intere aree urbane o superare ostacoli che richiederebbero di essere aggirati, riducendo così il traffico stradale.

Nel descrivere il progetto, Martin Leitner, e responsabile commerciale e delle attività di ricerca e sviluppo, ha sottolineato che: «L'idea nasce dall’esperienza quotidiana maturata in questi ultimi anni nella realizzazione di impianti funiviari urbani e dal confronto sul campo con le diverse
realtà e esigenze in giro per il mondo. ConnX vuole dunque essere quel tassello decisivo in grado di rendere il nostro sistema di mobilità ancora più efficace».

Leitner ConnX, la funivia che si trasforma in minibus . Simulazione New York
Leitner ConnX, la funivia che si trasforma in minibus - Simulazione Berlino

Anche per le merci

Klaus Erharter, direttore tecnico di Leitner, aggiunge che «Alla base dell’idea c’è il concetto di trasporto sostenibile. I passeggeri cioè devono poter raggiungere la destinazione desiderata senza dover passare da un mezzo di trasporto all'altro. Le aree non accessibili alle funivie, ad esempio stazioni ferroviarie o stazioni della metropolitana, possono essere raggiunte da veicoli a guida autonoma».

Il che, naturalmente, apre anche alla possibilità di estendere l'idea all'ambito commerciale per le consegne dell'ultimo miglio che ai giorni nostri si stanno già orientando verso l'uso di veicoli elettrici con particolare attenzione alla guida totalmente autonoma, la quale ha buone possibilità di arrivare addirittura prima qui che in ambito automobilistico.

Gallery: Foto - Leitner ConnX, la fuivia che si trasforma in minibus