Pochi giorni fa, il 7 ottobre, il primo esemplare di serie del nuovissimo Mercedes eActros completamente elettrico è uscito dalla storica fabbrica di Worth, la stessa dove nascono le versioni tradizionali ma in cui è stata allestita una specifica linea di montaggio flessibile in cui in futuro potranno essere assemblati anche altri modelli a batteria.

La filiera del nuovo modello tuttavia coinvolge numerose altre fabbriche della rete Mercedes Trucks, in particolare quelle di Mannheim, Kessel e Gaggenau, anch'esse avviate a una parziale conversione verso l'elettrico, dove pochi giorni prima è stata ufficialmente avviata la produzione dei componenti del powertrain elettrico.

Mannheim, le batterie

Il Centro di competenza per la mobilità senza emissioni (KEM) di Mannheim assembla i singoli moduli batteria in pacchi completi, che poi sottopone a un test di funzionamento. Un pacco batteria per un eActros prodotto in serie è composto da sei moduli batteria singoli e una volta finito è lungo quasi 2,20 metri, largo 75 cm e alto 55 cm.

Tuttavia, prima che i moduli diventino parte di un pacchetto operativo, vengono installati in un alloggiamento metallico e quindi collegati ad altri componenti come sbarre, sistemi di controllo e cablaggi: sono dunque connessi a set di cavi ad alta tensione e ricoperti di materiali isolanti vicolati a elevati standard di sicurezza.

Nella fase finale il power pack con la parte elettrica ed elettronica (detta E/E box) viene fissata all'alloggiamento metallico premontato che in seguito costituirà l'interfaccia tra la batteria e il veicolo. Dopo un'ultima verifica del funzionamento e delle perdite dell'intero pacco batterie, il componente viene spedito allo stabilimento Mercedes-Benz di Wörth.

Mannheim è un luogo particolarmente importante per la storia Mercedes: qui nel 1886 è stata costruita la prima automobile della storia, la Patentwagen di Benz, e sempre qui nei decenni successivi è sorto l stabilimento dove sono state costruite le berline medie e superiori del periodo prebellico.

La batteria del Mercedes e-Actros prodotta a Mannheim - assemblaggio

Kassel, gli assali

L'asse elettrico che muove fisicamente il nuovo eActros arriva dalla fabbrica di Kassel: è costituito dal ponte dell'assale, dal motore elettrico e dagli elementi di trasmissione, compresa la scatola a due rapporti. L'asse centrale è il primo ad essere pre-assemblato, fissando anche i mozzi delle ruote e i dischi dei freni. Questa unità motrice di completa con il blocco motore/trasmissione premontata in parallelo.

Prima di essere preparato per la spedizione, l'asse elettrico viene sottoposto a un test funzionale e ad alta tensione. L'assale elettrico è montato sulla stessa base della sua controparte convenzionale. Di conseguenza, è possibile integrare i processi di produzione e assemblaggio dell'assale elettrico nelle linee di produzione esistenti parallelamente alla serie di produzione convenzionale.

Ciò rende il processo di produzione estremamente flessibile ed economico. A Kassel si producono complessivamente 10 elementi della trasmissione e 3 componenti dell'alloggiamento.

L'assale completo del Mercedes e-Actros assemblato a Kessel

Gaggenau, il "cambio"

Il gruppo riduttore a due rapporti non nasce a Kassel ma proviene da Gaggenau, il sito celebre per la produzione di trasmissioni e ponti  a portale e di alcuni veicoli pesanti del gruppo, inclusi gli Econic e i possenti Unimog che nascono qui dal 1951

La sfida principale qui è rappresentata dal bisogno di realizzare parti della trasmissione e componenti dell'alloggiamento in acciaio e alluminio nel modo più preciso possibile perché hanno tolleranze estremamente strette. Ciò è necessario per garantire che l'asse elettrico funzioni perfettamente e abbia proprietà acustiche ottimali.

La trasmissione del Mercedes e-Actros prodotta a Gaggenau - Assemblaggio

La gamma di componenti prodotti nello stabilimento di Gaggenau va dal più piccolo minuscolo ingranaggio planetario da 57 mm a una ruota motrice con un diametro esterno di 365 mm e un peso del componente grezzo di oltre 40 kg.

Gallery: Foto - Mercedes-Benz eActros (2021)