Partono ufficialmente da questo mese le vendite della versione aggiornata di Sprinter, il large van di Mercedes-Benz che mentre prosegue il suo cammino verso l'elettrificazione totale continua a migliorare la gamma attuale sia sotto l'aspetto motoristico sia sotto quello pratico.

Il modello 2022 offre infatti una cinematica rivista e migliorata, che comprende evoluzioni per motori e cambi e anche per il sistema opzionale di trazione integrale, e un nuovo "Speed ​​​​Delivery Door", meccanismo rapido per la porta laterale scorrevole destinato a semplificare la vita di chi fa molte consegne veloci.

Si riparte con il diesel

Al centro dell'aggiornamento c'è il motore diesel OM 654 da 2 litri ereditato dalle più recenti autovetture Mercedes-Benz come Classe C e Classe E che rappresenta un fiore all'occhiello in un periodo in cui molti costruttori stanno invece abbandonando il gasolio, per livelli di efficienza e prestazioni.

Il motore vanta un nuovo blocco cilindri in alluminio e pistoni in acciaio, un processo di combustione affinato e il rivestimento del cilindro Nanoslide per ridurre l'attrito. Inoltre è dotato di ricircolo dinamico dei gas di scarico a più vie e al post-trattamento dei gas di scarico nel motore.

Omologato Euro 6d, l'OM 654 a 4 cilindri che prima era disponibile soltanto per alcune varianti a trazione posteriore, da oggi rappresenta l'intera gamma a gasolio di Sprinter, grazie alla declinazione in 4 varianti di potenza che gli permettono di rimpiazzare le unità precedenti a che a 6 cilindri e adattarsi a tutte le combinazioni di cambio e trasmissione.

L'offerta si articola dunque sulle varianti da 114, 150, 170 e 190 CV, disponibili anche con il nuovo cambio automatico 9G-Tronic a 9 marce (che sostituisce la precedente unità a 7 rapporti sui modelli a motore longitudinale) oltre che con il manuale a 6 marce, e con la nuova trazione integrale.

Mercedes-Benz Sprinter 2022

Più flessibilità in 4x4

Il sistema a 4 ruote motrici evolve diventando più flessibile e sicuro: il dispositivo inseribile senza differenziale centrale con ripartizione fissa tra gli assi 35/65 lascia infatti il posto a una trazione integrale intelligente di tipo Torque On Demand, con giunto ripartitore centrale a controllo elettronico che ne consente l'utilizzo anche si strade asciutte grazie alla distribuzione variabile della coppia.

Mercedes-Benz Sprinter 2022
Mercedes-Benz Sprinter 2022
Mercedes-Benz Sprinter 2022
Mercedes-Benz Sprinter 2022

Arriva la "porta magica"

L'altra novità è la già citata "Speed ​​Delivery Door" introdotta come opzione di fabbrica e quindi sin dall'ordine senza installazioni successive. Si tratta di una doppia porta basculante automatica, comandata da sensori, sul lato passeggero, che si monta al posto della classica porta scorrevole laterale singola.

Una fotocellula rileva l'ingresso del conducente nel vano di carico dal posto di guida e comanda lo sblocco della porta di consegna rapida e la sua apertura automaticamente. Questo aiuta a risparmiare tempo e facilitare le operazioni, perché evita di dover manovrare la porta con le braccia ingombre dei pacchi da consegnare.

Questa si apre e si richiude da sola senza bisogno di toccare nulla. Inoltre, la Speed ​​Delivery Door è trasparente dall'interno e aumenta la visuale del marciapiede riducendo il rischio di incrociare passanti o ciclisti uscendo. Come ulteriore opzione è previsto un blocco automatico di sicurezza.

Gallery: Mercedes Sprinter 2022