L'era delle consegne a zero emissioni sta iniziando: i primi veicoli elettrici della flotta che UPS si è assicurata investendo nella startup britannica Arrival sono prossimi a entrare in servizio e il colosso della logistica ha deciso di annunciarlo sui principali social media tra cui instagram.

Come recitano gli slogan contenuti nelle poche immagini video, "Il loro costo chilometrico è ridotto e l'efficienza energetica del servizio è maggiore. Sono il miglior modo possibile per effettuare le vostre consegne". 

Fatti su misura su una base flessibile

La notizia della collaborazione tra UPS e Arrival risale al 2016 ma è all'inizio del 2020 che l'azienda americana ha ufficializzato l'acquisito, tramite la sua società di investimenti UPS Venture, di una quota di minoranza della nuova realtà inglese che si è affacciata sul mondo dei veicoli elettrico con una piattaforma modulare flessibile e scalabile e una produzione a basso impatto ambientale.

UPS ha ordinato ben 10.000 van elettrici compatti collaborando direttamente al loro sviluppo e facendo sì che fossero realizzati secondo le sue specifiche esigenze, sia nelle misure sia soprattutto nell'equipaggiamento tecnologico. L'accordo non prevede un rapporto di esclusiva ma include un'opzione per avere la priorità rispetto a eventuali altri clienti in caso di ulteriori commesse.

Le tecnologie in questione sono quelle che consentono l'implementazione della guida autonoma da sfruttare inizialmente in ambito privato, per movimentare più rapidamente le merci nei centri di smistamento distribuzione di UPS, anche se di qui a predisporre consegne automatizzata a corto raggio il passo non sembra essere così lungo.

Per intanto, UPS sottolinea la sia scelta con il post su instagram che recita:

"Non lo sottolineeremo mai abbastanza: i nostri nuovi e-van di Arrival stanno cambiando il gioco delle consegne in meglio! I loro motori a #emissionizero, la tecnologia di sicurezza avanzata e il design adattabile rendono le consegne più ecologiche e veloci".

 

L'iniziativa di UPS e Arrival non è isolata, anzi: poche settimane fa anche Rivian, azienda del Michigan nata una decina di anni fa e anch'essa impegnata nello sviluppo di veicoli elettrici, ha annunciato di aver iniziato a sfornare i van elettrici che sta costruendo per conto di Amazon.

Gallery: Arrival EV Van per UPS