Il progetto e la realizzazione sono di due privati cittadini, ma pensiamo che Dacia non si dovrebbe fare scappare l'idea del Sandman

Viste le condizioni in cui ci si trova per colpa del Covid-19 sono tanti quelli a cui piacerebbe trascorrere una vacanza diversa e soprattutto sicura anche quest'anno. Come nel 2020, la formula camper risulta essere una delle più interessanti. Il fatto è che le economie familiari non sempre si possono permettere motorhome a 5 stelle, quindi i camper economici sono una soluzione perfetta.

Uno di questi è Dacia Sandman. Dobbiamo, purtroppo, anticipare che non si tratta di un modello in vendita in nessuna concessionaria, ma di una creazione digitale di Colin Goodwin e Ben Summerell-Youde, due giornalisti di Autocar, datata un paio di anni fa.

La base è il Renault Trafic

Questo veicolo era basato su un Renault Trafic a passo corto, una scelta dettata dal fatto che quello più grande "è una seccatura da parcheggiare e un tetto rialzato va bene, ma significa che non sarai in grado di entrare in alcuni parcheggi". Inoltre, il costo doveva essere ridotto il più possibile.

Goodwin e Summerell-Youde hanno deciso di optare per il portellone incernierato in alto per creare un'area coperta extra all'esterno del furgone. Per quanto riguarda gli interni, niente infotainment, ma semplicemente un supporto per lo smartphone dal lato conducente, sufficiente per navigare e raggiungere il luogo desiderato.

Gallery: Dacia Sandman il camper van low cost

Essenziale è la parola d'ordine

Certo, non mancava l'aria condizionata, o il Bluetooth o una semplice radio, perché una cosa è fare un camper economico e un'altra non avere il minimo indispensabile.Da dimenticare però dimentica le cucine complete o gli armadietti. Molto semplicemente, la parte posteriore aveva lo scopo di creare una superficie piana su cui appoggiare un paio di sacchi a pelo per la notte.

Tra gli optional sono stati realizzati una doccia, alcune soluzioni portaoggetti e un piccolo tendalino per il portellone. Per quanto riguarda l'esterno, oltre a un portapacchi e una rastrelliera posteriore per trasportare un paio di bici, spiccava il colore verde lime della carrozzeria. Le ruote in acciaio erano le stesse del modello di serie di serie.

Altri modelli low-cost da comprare

Prezzo? Goodwin e Summerell-Youde per la loro creazione hanno chiesto 15mila sterline, meno di 17.500 euro. Non è affatto male, vero? Dacia forse dovrebbe tenere conto di questa idea, visto che il business dei camper è sempre più redditizio.

Se però volete veramente accostarvi al magico mondo dei camper low cost ecco il Lada Niva di Lux-Form che potreste acquistare, in Germania, a partire da 29.990 euro. Oppure trovate qui qualche idea su come trasformare il vostro fuoristrada in un camper

Gallery: Lada Niva camper Lux-Form