Si sa, i tempi per il lancio di un nuovo modello sono sempre piuttosto lunghi e quando parliamo di veicoli con una tecnologia sostanzialmente nuova come la propulsione elettrica, occorre ancora più tempo per messe a punto e collaudi. Tuttavia, a volte occorre un colpo di coda, un'accelerata per portare a termine anni di paziente lavoro.

Lo ha fatto Ford, che in vista del lancio del nuovo E-Transit, previsto per il prossimo anno ma già in strada con alcuni selezionati clienti per i collaudi sul campo, ha avviato un programma fitto di test "clinici" finali su batterie e powertrain con un programma che condensa in 3 mesi le condizioni di utilizzo reale dell'intera vita utile di un veicolo commerciale.

Caldo, freddo e strapazzi

Un nuovo video pubblicato dalla Casa mostra infatti varie fasi alcune fasi di test intensivi sia in pista, con terreni di ogni tipo, sia prove a temperature estreme ricreate artificialmente per verificare resistenza e tenuta del veicolo e delle delicate componenti elettriche ai diversi climi.

I test sono stati condotti nelle strutture specializzate con strumenti high-tech sia in Europa sia negli Stati Uniti, a Colonia e nel Michigan, con alternanze di caldo e freddo e altitudine simulati in speciali camere ambientali di Ford o piste accidentate del Lommel Proving Ground, che si trova in Belgio.

Quasi 250.000 km in 3 mesi

I test hanno dunque ricreato la logorante vita di un veicolo commerciale, senza limiti di latitudine o clima, simulando una percorrenza totale di oltre 240.000 km, che son o in media quelli percorsi da furgoni e autocarri nell'arco di una carriera lavorativa. Le camere climatiche possono generare una temperatura ambientale di 40 gradi per due settimane tramite 28 faretti con lampadine da 4.000 watt, un ottimo test per il sistema di raffreddamento e isolamento delle batterie, o far precipitare il termometro ai -35 gradi del peggior inverno polare, o ancora simulare l'altitudine dei passi alpini a 2.500 metri dove l'aria è fredda e rarefatta.

Inoltre, la protezione inferiore delle batterie e del motore elettrico e l'assale posteriore son ostati testati anche attraverso guadi e fangaie, sale e acqua salata, per verificarne la resistenza alla corrosione dei componenti. In ultimo, il motore è stato sottoposto a un test di resistenza facendolo girare ininterrottamente per ben 125 giorni.

Gallery: FOTO - Ford E-Transit