La tecnologia ibrida Ford alimenta anche i veicoli refrigerati. È stato infatti consegnato un Ford Transit Custom Plug-in Hybrid allestito con la prima unità frigorifera integrata cento per cento elettrica, sviluppata da Lamberet, azienda certificata Ford nell’ambito degli Allestitori Certificati QVM, il programma europeo che identifica i migliori allestitori, in linea con gli standard qualitativi Ford.

Il furgone a temperatura controllata servirà a Niedditas, una della aziende più attive nel settore ittico, per le consegne a domicilio nel centro di Milano. Il Transit Custom Plug-in Hybrid utilizzato ha 830 kg di portata utile, con un volume di carico di circa 4 metri cubi. In modalità full elettric può percorrere fino a circa 40 km che arrivano a un totale di 500 se si utilizza anche la modalità range extender che sfrutta il motore termico 1.0 EcoBoost.

Un frigorifero ad hoc

L’unita unità frigorifera integrata cento per cento elettrica è stata sviluppata da Lamberet S.p.A. e sfutta il sistema Easyfit by Lamberet che assicura il massimo isolamento termico, salvaguardando portata e spazio del furgone: compressore e condensatore sono sotto al telaio, al posto della ruota di scorta; un evaporatore ultrapiatto è integrato nel tetto all’interno del vano di carico, risultando anch’esso invisibile sia dall’interno sia dall’esterno; la refrigerazione coibentazione viene assicurata attraverso apposite fessure per il passaggio del freddo. 

Il gruppo frigorifero è un Kerstner (marchio del Gruppo Lamberet) Cooljet 106 A, prima unità frigo integrata cento per cento elettrica, in grado di assicurare freddo positivo (8-12 e 15-25 gradi) fino a un massimo di 5 metri cubi, quindi, per furgoni di piccole e medie dimensioni. Il frigo, dal peso di 53 kg, può essere alimentato con diverse modalità: la più classica prevede come fonte di energia l’alternatore del veicolo; in alternativa è possibile collegarlo a una presa di trasformazione. Altra caratteristica peculiare dell’allestimento Lamberet non prevede interventi di tipo strutturale sul veicolo.

Gallery: Ford Transit Custom Plug-in Hybrid Test Drive

Salvaguardata l'autonomia

“Il consumo energetico – spiega Ismaele Iaconi, Sales & Marketing Director Lamberet Italia – è pari a 45 ampère, praticamente meno di quanto occorre per alimentare il condizionatore del veicolo". Grazie al rendimento elevato in termini di raffreddamento, non si registrano picchi di richieste di energia. Quindi, la configurazione non va a impattare sull’autonomia del veicolo. Il risultato ottenuto è duplice: il furgone resta inalterato nella sua capacità di portata e nelle sue performance in termini di percorrenza a zero emissioni.

“La consegna del nostro Transit Custom Plug-In Hybrid, allestito con l’innovativa cella frigo Lamberet, a Nieddittas, azienda sarda che si sta velocemente affermando nel mondo della urban food delivery e molto sensibile al tema green, è la conferma che la strada intrapresa da Ford verso l’elettrificazione dei veicoli commerciali è vincente” ha dichiarato Marco Buraglio, Responsabile Divisione Veicoli Commerciali Ford Italia.

Ideale in città

La soluzione studiata da Lamberet per il Transit Custom Plug-In Hybrid, rappresenta la risposta più semplice e immediata per i tanti utenti che devono attraversare zona a traffico limitato o comunque rispondere alle sempre più stringenti normative che, in fatto di emissioni, regolarizzano la mobilità nei centri urbani italiani.

Caterina Murgia, amministratore delegato di Nieddittas, ha commentato: “Quest’anno abbiamo deciso di potenziare il servizio di consegne a domicilio anche attraverso il servizio di e-commerce che a breve sarà disponibile sul nostro sito. I nostri prodotti in questo modo potranno essere ordinati non più solo telefonicamente, con un sicuro incremento degli ordini che potranno essere consegnati, grazie a questo nuovo mezzo con più rispetto per l’ambiente e costi di gestione più bassi”. 

Gallery: Ford Transit Custom Plug-in Hybrid, il test a Roma