Per ora è un progetto a caccia di partner, ma l'analogia con l'autocarro italiano lascia ben sperare i suoi ideatori

L’evoluzione del mondo trasporto non è un argomento che interessa solo le case costruttrici o gli addetti alla logistica. Si tratta d’un terreno che, vista la sua evoluzione continua e repentina, è oggetto di approfondimento anche da parte di designer e progettisti. Uno studio olandese chiamato Springtime ha approcciato questo argomento e ha creato Dispach, un veicolo commerciale elettrico versatile e compatto per le grandi città.

Fino a qui nulla di particolare se non che l’ispirazione per forme e utilizzo è stata l’intramontabile Ape Piaggio. Secondo Springtime l’autocarro a tre ruote che ha supportato l’Italia nella ripresa dopo la Seconda Guerra Mondiale è l’esempio perfetto di versatilità e modularità per il trasporto cittadino a costi contenuti ed è per questo che il Dispoach ne è la sua interpretazione. Contemporanea.

Storia di Ape Piaggio

Piccolo ed elettrico

Dispach è un veicolo per le consegne porta a porta super compatto e minimal che racchiude il massimo delle funzionalità in una quantità minima di carrozzeria. Due motori da 2 KW nel mozzo posteriore offrono una velocità massima di 50 km fornendo una coppia sufficiente per trasportare il peso senza sforzo. I motori sono alimentati da una serie di batterie sostituibili.

Springtime Dispach

Il Dispach è a 1 posto. La cabina trasparente con carrozzeria minimale offre una grande visibilità. Il sedile (riscaldato) offre una posizione di guida quasi in piedi, offrendo comfort ma anche tenero alta l’attenzione dell’autista nel traffico cittadino. Il poggiatesta è dotato di una soluzione di comunicazione a mani libere che controlla anche il GPS sul manubrio.

Ottimo per i metri finali

Dispach può essere utilizzato sia in modo indipendente che come parte di un sistema logistico. Oltre ad essere gestiti da piccole imprese indipendenti, secondo i piani di Springtime i veicoli possono operare sia partendo da un hub locale o oppure come parte di uno schema che prevede un veicolo commerciale già grande che li rifornisce in movimento.

Springtime Dispach

In base a esigenze e e utilizzi particolari, Dispach può essere sia completamente elettrico sia a pedalata assistita. Entrambe le opzioni hanno ovviamente i propri vantaggi in termini di autonomia, carico, comfort, accessibilità stradale, requisiti del pilota, fascia di prezzo e costo totale. Attualmente Dispach è in una fase pre start-up eSpringtime cercando partner per l’ottimizzazione e la realizzazione del progetto… staremo a vedere.

Gallery: Storia di Ape Piaggio

Gallery: Springtime Dispach