Manca poco alla presentazione della settima generazione e la Casa ha rilasciato un'immagine promettendo altri dettagli più avanti

Non manca davvero più molto alla presentazione ufficiale del Multivan di settima generazione che sarà lanciato entro la fine dell'anno, ma Volkswagen Veicoli Commerciali ha deciso di riempire l'attesa con una serie di anteprime in cui svelerà poco alla volta caratteristiche e dettagli del nuovo modello.

Oltre al primo teaser in cui viene mostrata l’immagine del nuovo frontale che sembra smentire molte delle ipotesi che avevano accompagnato indiscrezioni e foto spia nei mesi passati circa l'aspetto del nuovo modello, Volkswagen continua a fornire ulteriori informazioni sul Multivan come la presenza nell’abitacolo di un tavolo multifunzionale. Ma facciamo un passo alla volta.  

Stile "tecno"

Il teaser del frontale mostra un disegno differente da quello delle ultime foto spia in cui il modello era evidentemente ancora camuffato, mette in risalto le linee spezzate del cofano, i fianchi robusti, ma soprattutto una linea del frontale inedita, con illuminazione a L Da tutta larghezza e una nuova firma luminosa dei fari, solo in parte ispirata a cose già viste in Casa Volkswagen.

Gallery: Volkswagen T7 Multivan teaser 2022

Un frontale che potrebbe essere tranquillamente quello di un SUV, del resto, dalla sua presentazione nel 1985 Multivan ha sempre incarnato l'idea Volkswagen della via di mezzo tra furgone e autovettura.

Cosa sappiamo

La produzione avverrà ad Hannover, nello storico stabilimento che ha visto avvicendarsi tutte le generazioni del Transporter e dei suoi derivati e che si sta già preparando a una generazione di modelli all'avanguardia ed elettrificati. Anche il T7 Multivan condividerà la base con i suoi omologhi per uso professionale, tuttavia la flessibilità della piattaforma consentirà di dare a ciascun modello una personalità ancora più spiccata che in passato.

Gallery: Volkswagen T7 Multivan 2022, nuove spy foto

Volkswagen annuncia un modello estremamente evoluto, più sostenibile, più confortevole, più sicuro, più intelligente e più collegato in rete che mai, compreso in una gamma di veicoli elettrificati, con motorizzazioni ibride. Gli adeguamenti della fabbrica di Hannover iniziati già nell'estate del 2020 si sono infatti concentrate sull'allestimento delle nuove linee  e di macchinari specifici per l'assemblaggio di powertrain ibridi e un nuovo reparto verniciatura in grado di realizzare più facilmente le livree a due tinte che vedremo sui prossimi modelli.

Sedili singoli e nuove guide di scorrimento

Oltre al design, ai nuovi sistemi propulsivi e alla tecnologia per la sicurezza l'attenzione si è concentrata anche sull'evoluzione della leggendaria versatilità su cui questo genere di veicoli puntano sin dal primo T3 Multivan dell'85. In un video, il responsabile del design di Volkswagen Veicoli commerciali racconta come saranno i sedili del nuovo T7. Multivan passerà definitivamente alle poltrone singole ribaltabili e asportabili anche per la terza fila, eliminando del tutto la panca unica. 

Allo stesso tempo, i nuovi sedili singoli della seconda e terza fila sono stati alleggeriti per poter essere spostati meglio e soprattutto, è stato rinnovato il sistema dei binari che ha guide uniche estese dal retro fino alla seconda fila, che consentirà di spostare a piacimento i sedili per tutta la lunghezza interna. E questo vale anche per il il tavolino centrale, un must dal 1985 ora reso in questo modo ancora più pratico e funzionale.

Da console a tavolo mobile

Una delle ultime novità a bordo del Multivan presentata da Volkswagen è il tavolo multifunzione che può traslare dalla prima alla terza fila di sedili grazie a un sistema di binari installato sul pavimento piatto del T7 e può essere alzato tramite un semplice tasto. Quando non è in uso, le due metà pieghevoli insieme al regolatore di altezza vengono ritratte per massimizzare lo spazio interno. Nel caso in cui si avesse la necessità di caricare oggetti più lunghi, il tavolo può essere rimosso per aumentare lo spazio di carico tra i sedili.

Durante l’introduzione dell’accessorio che rende ancora più versatile l’abitacolo del Multivan, la Casa di Wolfsburg si è soffermata anche sulle dimensioni del nuovo T7. L’altezza della cella abitativa rimarrà invariata rispetto al modello precedente a meno che non si scelga l’optional del tetto panoramico apribile (disponibile per la prima volta sul Multivan) con cui si avrà un incremento. Il Multivan, inoltre, sarà più largo e avrà un passo più lungo per aumentare lo spazio interno disponibile.

Multivan T7 Anticipazioni

Addio leve, cambio DSG di serie

Altra caratteristica della nuova generazione sarà la totale assenza di leve di comando per cambio e freno di stazionamento: le ultime generazioni avevano già trasferito il cambio su apposite mensole in plancia, sgombrando il pavimento, ma il T7 farà ancora di più, eliminando del tutto la trasmissione manuale.

Il cambio a doppia frizione DSG diventerà standard e anche nel suo caso i comandi saranno ridotti ad una levetta posta in alto vicino al volante (che presumiamo sarà dotato di paddles), soluzione che potrà essere conservata anche per i futuri modelli elettrici. Idem per il freno di stazionamento, che diventerà elettromeccanico su tutta la gamma Multivan.

Gallery: Volkswagen T7 Multivan le Spy Photos

Foto di: Redazione