L'azienda tedesca introdurrà nuove unità elettriche da 800 V e moduli ibridi su due famiglie di modelli in produzione dal 2023

La tedesca Schaeffler fornirà i motori destinati ad equipaggiare una nuova generazione di veicoli commerciali elettrificati dal 2023. L'azienda si è infatti assicurata ben due appalti, di cui uno appunto per motori destinati a veicoli 100% elettrici e uno per moduli ibridi P1 con elevata capacità di recupero dell'energia di frenata. 

Schaeffler non rifornirà direttamente la Casa costruttrice, ma un'azienda subappaltatrice attiva, appunto, nel settore dei veicoli commerciali. Da questa ha ricevuto l'ordine per i gruppi propulsori formati da coppie di motori da 800 Volt per una potenza massima continua di 180 kW e una coppia massima di 950 Nm, dotati di una tecnologia di avvolgimento ”rod wave winding”, che rende l'installazione meno complessa e aumenta la densità di potenza disponibile.

Al momento giusto

La divisione Industrial sta ampliando la sua gamma di soluzioni di elettrificazione del powertrain per i veicoli commerciali, una tappa importante sulla strada per il raggiungimento degli obiettivi climatici e di sostenibilità in un contesto di restrizioni globali sempre più difficili da superare se non con una massiccia elettrificazione.

Secondo Matthias Zink, CEO Automotive Technologies di Schaeffler AG: "Il settore dei veicoli commerciali sta affrontando grandi sfide e noi stiamo portando la nostra considerevole esperienza nei sistemi nel campo dei veicoli commerciali per plasmare il modo in cui il mondo si muoverà. Il fatto che abbiamo vinto due importanti contratti di recente dimostra che siamo sulla buona strada per essere il partner tecnologico preferito dai nostri clienti in questo settore”.

0019077F

Dall'ibrido energia per i filtri

Nel caso dei sistemi ibridi, l'energia recuperata sarà utilizzata per alimentare alcuni sistemi di bordo, in particolare i sempre più importanti e complessi dispositivi per il trattamento dei gas di scarico, aiutando così le flotte di veicoli a soddisfare gli ambiziosi obiettivi di riduzione di NOx e CO2. In questo caso, l'inizio della produzione dei nuovi veicoli ibridi è previsto per il 2024.