L’esemplare, per ora unico, è stato consegnato a Gina, Pasquale e Raffaele Marchese, titolari della Autotrasporti Marchese

Dopo una lunga preparazione, fatta di disegni, bozzetti, di lavoro al computer e poi lavoro nell’atelier, scelte di materiali, prove, ha visto la luce il bellissimo e inedito MAN TGX DoMyNa un progetto nato dalla volontà di di Pasquale Marchese.

Il titolare della Autotrasporti Marchese S.p.A: di guidare un veicolo che fosse “femmina” e che mostrasse, nella sua estetica, tutta la sua natura. Il cerchio si chiude dunque la consegna a Gina, Pasquale e Raffaele Marchese, titolari della Autotrasporti Marchese.

Una "camionessa"

DoMyNa è infatti l’acrononimo di: "Do My Nature". Non è quindi un Leone della strada, come dovrebbe essere un trattore MAN, ma una "Leonessa", il predatore la cui bellezza e armonia lasciano immaginare una creatura calma, forte, equilibrata e in armonia con le proprie capacità e azioni.

MAN TGX DoMyNa By Acitoinox

Nell’allestimento pochi, ma decisi elementi dominano il side e comunicano tra loro attraverso lo stile; linee decise, punte a vista, finiture che si contrappongono. Gli accessori dialogano tra loro riunendosi sul frontale del veicolo in modo più discreto proprio per non coprire troppo le parti principali.

Le fiancate caratteristiche

Sono dunque gli elementi sui fianchi, a partire dai simbolici graffi, che caratterizzano la cabina e che fanno da input alla natura dell’elaborazione del concept. In DoMyNa è evidente la necessità di rompere gli schemi abituali.

MAN TGX DoMyNa By Acitoinox

Scompaiono gli elementi tipici degli allestimenti tradizionali perché ora è importante esprimere, attraverso forme e colori, attraverso elementi innovativi, attraverso la scomposizione geometrica, sensazioni nuove e forti. 

Sono i dettagli a fare la differenza

Così nella barra portafari corta si innestano dei profili che formalmente ricordano i graffi sul fianco del veicolo e che aprono la strada a un nuova tipologia di prodotto; le prolunghe si trovano in posizione retroposta rispetto alla barra portafari per non togliere importanza a quest’ultima e per dare idea di dinamicità.

MAN TGX DoMyNa By Acitoinox

Si può notare anche come le barre, in maniera costante, seguano le superfici sottoposte, dando l’idea di essere un unico corpo con il veicolo. Saltano agli occhi anche la linearità della barra paraurti, perfettamente in linea con il paraurti stesso, profilo applicato alla barra e retroposto rispetto al paraurti che ne esalta il minimalismo e la robustezza e il filo d’acciaio che accarezza il passaruota per poi continuare sulla carena.

Stile minimal, ma efficace

La tanica in acciaio inox è stata posizionata in basso ed è facilmente accessibil. L’acciaio dei gradini a doppia sagomatura della scala è un’ ulteriore dimostrazione dell’estrema cura messa nei particolari

MAN TGX DoMyNa By Acitoinox

Le modanature originali della cabina sono state sapientemente utilizzate, per mezzo di acciaio verniciato nero, per dare l’idea dei graffi, delle zampate della leonessa. La barra portafari corta in acciaio si congiunge con la prolunga nera che viene agganciata nel retro cabina grazie a una staffa, consentendo di ridurre al minimo la necessità di bucare la lamiera.

Come da tradizione di Acitoinox, una volta consegnato l’originale, la nuova creazione diventa un kit a disposizione di tutti i clienti, sul sito www.acitoinox.com.