Le medie cilindrate destinate ai truck del Gruppo tedesco nasceranno nello stabilimento di Mannheim con un'apposita installazione

Dopo il recente annuncio della "separazione in casa" che entro l'anno la porterà a diventare una società indipendente dal settore auto e vans, la divisione Truck&Buses di Daimler annuncia un importante accordo strategico con Cummins per la fornitura di motori Diesel di media cilindrata destinati ai suoi veicoli pesanti da medio servizio.

Questo accordo, siglato con un primo protocollo d'intesa tra le due società, porterà ad un progressivo intensificarsi del rapporto: in futuro, infatti, si prevede che Cummins diventerà progressivamente fornitore esclusivo di Daimler Trucks per i propulsori di questa particolare classe. Inoltre, le società fanno sapere che sono allo studio anche altre opportunità di collaborazione.

Fabbrica nella fabbrica

Cummins Inc. creerà uno stabilimento per la produzione di motori Euro 7 direttamente all'interno del campus Mercedes-Benz di Mannheim e utilizzerà la sua struttura logistica e la sua catena di fornitura anche per le altre regioni per diventare fornitrice globale di Daimler Trucks, anche nel Nordamerica, a partire dalla seconda metà del decennio. La partnership aiuterà anche a mantenere l'occupazione a Mannheim, con una parziale riconversione di strutture e personale.

Gallery: Mercedes-Benz Actros, 2.300 CV per la Paule

Risorse risparmiate

Martin Daum, presidente del consiglio di amministrazione di Daimler Truck AG e membro del consiglio di amministrazione di Daimler AG, nonché neo presidente della sezione veicoli commerciali di ACEA ha dichiarato: "La collaborazione con Cummins ci permette di dirottare degli importanti investimenti necessari allo sviluppo dei motori Euro 7 su altre aree tecnologiche cruciali, inclusi i sistemi di propulsione diversi dal Diesel, per seguire le evoluzioni a lungo termine del nostro settore".

Tom Linebarger, Presidente e CEO, Cummins Inc., ha aggiunto: "La nostra partnership è una straordinaria opportunità per entrambi aziende per essere più competitive, guidare l'innovazione globale, espandere le offerte ai clienti e ridurre le emissioni.