Nuovo look, stesso motore e migliori capacità fuoristradistiche, per uno dei pick-up più amati da chi fa il gioco pesante

Isuzu Motors festeggia 60 anni nel segmento e presenta il nuovo D-Max N60. La settima generazione di un pick-up che per molti è un veicolo di riferimento fra i cassonati 4x4 per utilizzi più rudi. Molte le novità che caratterizzano questa nuova generazione che arriva finalmente anche sul mercato italiano.

Il design esterno, così come quello interno, è stato completamente rivisto, vi sono novità sostanziali su motore, cambio, telaio, carrozzeria, sistema Infotainment, sistemi di sicurezza assistenti di guida oltre a capacità off-Road ulteriormente migliorate. Si parte da 29.226,00 + Iva per la versione a cabina singola con cambio manuale.

Gallery: Isuzu D-Max D N60

Stesso motore, ma aggiornato

Tre versioni di cabina disponibili con cambio manuale o automatico in nove colori differenti. A seconda del tipo di cabina, sono disponibili vari livelli di equipaggiamento, fino a 4 per il doppia cabina. A spingere l'isuzu D-Max N60 lo stesso motore della precedente generazione: un 1.900 turbodiesel da 164 CV e e 360 Nm di coppia.

Debitamente aggiornato con una serie di novità tecniche fra cui lo Start&Stop, il sistema EGR a bassa pressione, sistema SCR, insieme a un incremento del 25% della pressione di iniezione carburante al fine di migliorare l’efficienza e di ridurre consumi.

Isuzu D-MAx N60 Crew Cab

Nato per il gioco duro

Il sistema di trazione 4x4 inseribile elettronicamente anche in fase di marcia e il controllo elettronico attivo della trazione con funzione autobloccante ne fanno uno dei più qualificati pick-up per l'utilizzo in fuoristrada, questo anche grazie all presenza delle ridotte. Il bloccaggio meccanico del differenziale posteriore è azionabile tramite un pulsante in cabina.

L’altezza minima dal suolo, il sistema di aspirazione e lo sfiato del differenziale posteriore sono stati riprogettati e assicurano sul nuovo D-Max N60 una capacità di guado di 800mm. Gli angoli di attacco e uscita sono stati ulteriormente migliorati grazie anche soprattutto al nuovo paraurti posteriore integrato alla carrozzeria (nelle versioni Space e Crew).

Gallery: Isuzu D-MAX AT35