Questa volta si tratta di un "musone" per il mercato USA. I Tre Ellissi mettono la tecnologia fuel-cell, i colleghi jap il telaio truck

 

Dopo l’Asia e l'Europa Toyota e Hino hanno deciso di continuare la loro collaborazione nello sviluppo di un camion a idrogeno anche per i mercati americani, Toyota Motor North America (TMNA) e Hino USA hanno infatti concordato di sviluppare congiuntamente un camion elettrico a celle a combustibile di classe 8 (FCET) per questa fetta di clientela. Diversamente da quanto previsto per Asia e Europa si tratta di un vero e proprio musone stile yankee

La base è il telaio dell’Hino XL di nuova concezione a cui si aggiunge la tecnologia delle celle a combustibile di Toyota. Questa collaborazione amplia lo sforzo esistente per sviluppare un camion da 25 tonnellate per il mercato giapponese, annunciato all'inizio di quest'anno. Il primo veicolo dimostrativo dovrebbe arrivare nella prima metà del 2021.

Un'unione di intenti e know-how

Una versione alimentata a celle a combustibile della serie Hino XL è vantaggiosa sia per i clienti che per l’ambiente. Sarà silenziosa, fluida e potente e non emetterà altro che acqua. Così almeno nei pensieri di Tak Yokoo, Senior Executive Engineer, Toyota Research and Development che si basano anche sui vent'anni di tecnologia delle celle a combustibile di Toyota combinati con l'esperienza di Hino nel settore dei veicoli pesanti.

Da parte del costruttore di camion c’è la fornitura di catena cinematica e della meccanica arricchita dalla tecnologia Toyota Fuel Cell, il che fa presagire che si possa a breve realizzare, camion commercialmente sostenibile, con autonomia estesa e zero emissioni.

Gallery: Toyota, il primo camion a idrogeno