Symbio fornirà la tecnologia e i serbatoi mentre un investimento miliardario del Governo transalpino sosterrà la produzione del gas

L’alimentazione a celle a combustibile a idrogeno sembra aver definitivamente conquistato, almeno l’interesse, del mondo dei van. Dopo i lanci di Renault con Master Z.E. e Kangoo Z.E. Hydrogen è la vota del Gruppo PSA che già qualche tempo fa aveva espresso l’interesse per questa forma di alimentazione alternativa al motore a combustine interna. E lo ha ribadito lo scorso 8 settembre durante il lancio del piano idrogeno del Governo francese.

Come già accaduto per Renault il fornitore della tecnologia sarà Symbio la joint-venture fra Michelin e Faurecia che equipaggerà i primi 100 veicoli della flotta PSA con il suo StackPack a partire dal 2021: Peugeot Expert, Citroën Jumpy e Opel Vivaro. Come fanno sapere da Symbio non si tratterà di un flotta "dimostrativa" due società sono già al lavoro per trovare soluzioni tecniche che consentano la più ampia implementazione possibile dell’idrogeno fra cui anche serbatoi sempre di produzione Faurecia.

Gallery: Peugeot e-Expert, il furgone elettrico da 300 km

Un fornitore unico e affidabile

Symbio, si candida dunque come fornitore leader di sistemi a idrogeno per veicoli commerciali leggeri in Europa. Quasi 300 Renault Kangoo Z.E Hydrogen sono già in circolazione in Francia e in Europa. I veicoli commerciali leggeri a idrogeno, consentono di guidare a emissioni zero anche in città ricaricando velocemente (il "pieno idrogeno" si fa in 3-5 minuti) e senza vincoli legati all'autonomia che risulta il doppio circa di un equivalente a batteria.

Gallery: Renault Master e Kangoo Z.E. Hydrogen

Rifornimento in casa

Case automobilistiche come PSA o Renault e fornitori come Symbio, appunto, ritengono che i sistemi di celle a combustibile a idrogeno prenderanno piede per primi nel mercato dei veicoli commerciali e industriali perché ancora ci sono poche stazioni di rifornimento per auto private mentre un'azienda potrebbe installare stazioni di idrogeno nei suoi magazzini o piazzali e i veicoli potrebbero essere riforniti di carburante alla fine della giornata.

La Francia dà una mano

L'annuncio di Symbio dell'accordo con il PSA arriva sdopo che il governo francese ha annunciato che avrebbe investito 7 miliardi di euro (8,3 miliardi di dollari) per sviluppare un'infrastruttura per l'idrogeno per aiutare a raggiungere gli obiettivi ambientali. Michelin e Faurecia prevedono di investire 140 milioni di euro per costruire una fabbrica di celle a combustibile a idrogeno in Francia, la cui produzione inizierà nel 2022 o 2023.