Diciamolo, fino a una trentina di anni fa pochissimi di noi avrebbero immaginato di poter andare in vacanza con un furgoncino: le monovolume erano ancora giovani e non c'era molta offerta sotto  i modelli decisamente "large" come Chrysler Voyager e Renault Espace, fino a che dalla Francia, qualcuno ha avuto l'idea di trasformare in auto i piccoli van.

Con Berlingo, lanciato da Citroën insieme al gemello Peugeot Partner nel '96 ha preso infatti il via il filone delle multispazio, che conservavano la struttura e i motori della loro controparti da lavoro ma interni più confortevoli anche se altrettanto spaziosi. Oggi, dopo tre generazioni, l'erede di Berlingo si conferma una delle soluzioni ideali per le vacanze in famiglia nonché  nella versione autocarro, una possibile base per una camperizzazione nemmeno troppo soft.

Gallery: Citroen Berlingo Multispazio 2019

Due taglie e tanti ripostigli

L'ultima generazione della multispazio francese propone, al pari della sua controparte commerciale, due carrozzerie con lunghezza che passa da 4,40 a 4,75 metri, allestimenti a 5 o 7 posti per entrambe e un volume di carica che va da un minimo di 775 a un massimo di 1.050 litri, mentre lo spazio orizzontale, grazie al sedile passeggero anteriore con schienale abbattibile, misura 2,7 metri sul modello standard e oltre 3 metri su quello lungo.

L'arma in più, oltre ai volumi, è data dagli accessori e dalla configurazione interna; il tetto trasparente con struttura portaoggetti modulare Modutop è un fiore all'occhiello che Berlingo porta con sé praticamente da sempre e mette a disposizione 92 litri di capienza totale, che vanno a sommarsi ai vani portaoggetti, agli scomparti e ai cassetti disseminati per l'abitacolo che portano il totale a 182 litri di spazio sfruttabile.

In aggiunta, la strumentazione raccolte concentrata nella zona alta della plancia permette di sgombrare spazi preziosi nell'abitacolo, mentre le porte laterali scorrevoli e vetrate e il portellone con lunotto apribile separatamente rendendo più agevole la vita a bordo.

Gallery: Citroen Berlingo, la prova "speciale"

Tre motori e occhio agli incentivi

La gamma motori di Berlingo include il 1.2 turbo a benzina da 110 CV e il turbodiesel 1.5 BlueHDi in varianti di potenza da 100 e 130 CV, con l'opzione del cambio automatico a 8 rapporti per il più potente. I prezzi partono da 21.200 euro, ma attenzione, alcune versioni Diesel rientrano nella fascia di emissioni di CO2 che da diritto agli incentivi ampliati dal Decreto Rilancio.