Dopo Transit e Tourneo Custom altri due modelli ricevono l'allestimento speciale in stile Suv con differenziale autobloccante optional

A metà strada tra utilità e immagine, gli allestimenti "cross" riscuotono sempre più gradimento presso il pubblico tanto che i costruttori insistono nel proporli su un numero crescente di modelli: per Ford gli ultimi della lista sono Transit Connect e Tourneo Connect, che un mese dopo i loro omologhi Transit Custom e Tourneo Custom ricevono anch'essi il pacchetto Active diffuso anche su vetture come Fiesta e Focus.

Anche in questo caso le nuove varianti si riconoscono a colpo d'occhio per la carrozzeria "rinforzata" con paraurti specifici dotati di slitte, i fascioni in plastica lungo i passaruota,  rivestimenti antigraffio estesi anche ai retrovisori, le barre sul tetto che consentono di ampliare le possibilità di carico e il badge Active. Debuttano inoltre i nuovi colori Sedona Orange e Solar Silver.

Stessa gamma e stessa praticità

I modelli Active mantengono spazi e flessibilità interna, con la possibilità di scegliere due misure di passo e configurazioni fino a sette posti. Nel caso del Transit Connect il volume interno va dai 2,9 ai 3,6 metri cubi con portata utile che sfiora la tonnellata. I motori proposti sono due varianti del nuovo turbodiesel 1.5 otto valvole EcoBlue in versioni da 100 e 120 CV e con cambio manale oppure automatico a otto rapporti.

Gallery: Ford Transit Connect Active e Tourneo Connect Active

Assetto rialzato e cerchi da 17"

Non soltanto estetica, anche telaio gode di un trattamento specifico che include cerchi in lega da 17" di nuovo disegno abbinati a sospensioni rialzate di 24 mm all'anteriore e di 9 mm al posteriore.

Gallery: Ford Transit Custom Active e Tourneo Custom Active

Differenziale mLSD by Quaife

Per chi lo desidera è possible aggiungere all'elettronica di controllo un vero differenziale a slittamento limitato che contrasta il pattinamento sui terreni con aderenza irregolare: fornito dagli specialisti di Quaife, è un optional disponibile con il motore più potente, quello da 120 CV, e il cambio manuale. In sua presenza, il sistema di controllo di trazione di serie, che agisce sui freni è ricalibrato per limitare il suo intervento alle perdite di aderenza di entrambe le ruote.

Con questi, la gamma dei modelli commerciali e minivan passeggeri con allestimento tuttoterreno si può dire completa. I modelli Active rappresentano l'offerta di accesso, completata in alto da Transit Trail, disponibile anche con trazione integrale.

Gallery: Ford Transit Trail e Transit Custom Trail