Protesta contro il mancato adeguamento dell'organico: stop per le ultime 4 ore dei turni diurni e notturni tra il 26 e il 27 luglio

Il mancato potenziamento dell'organico da parte dell'azienda, che avrebbe negato anche l'opportunità di assumere personale stagionale con contratti a tempo determinato, è alla base della protesta che tra domenica 26 e lunedì 27 porterà ad una serie di interruzioni di servizio sulla trafficata A22 Modena Brennero.

La serrata, stando a quanto riportato dall'agenzia Ansa, è indetta dalle sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti in risposta alla decisione della società Autostrade del Brennero di non riattivare  contratti stagionali malgrado la carenza di organico che affligge il servizio di riscossione manuale dei pedaggi e che già da mesi ha portato difficoltà organizzative e carenze nella qualità dei servizi stessi.

Gallery: Coronavirus, code al Brennero per i controlli

Sedici ore a braccia incrociate

Nel dettaglio, lo scioperò sarà applicato alle ultime quattro ore dei tre turni diurni di domenica 26 e alle ultime quattro del successivo turno notturno di lunedì 27. A questo si aggiungerà anche lo sciopero degli addetti del centro servizi che si fermeranno anch'essi per quattro ore nella giornata di lunedì.

Si tratta del secondo sciopero di un certo rilievo indetto sulla rete autostradale dopo dopo quello dei benzinai che lo scorso maggio hanno chiuso per 48 ore per protestare contro le difficoltà economiche e sanitarie nel periodo del lockdown.