Le due società dopo l'idrogeno s'impegnano nello sviluppo e nei test di veicoli pesanti elettrici, si parte con 75 camion entro il 2022

Continua la collaborazione fra Scania e il principale grossista alimentare norvegese Asko. Sulla base di questa partnership, le due società stanno sperimentando insieme nuove tecnologie per l’elettrificazione. Scania, in particolare, nei prossimi tre anni consegnerà fino a 75 veicoli elettrici a batteria ad Asko.

All’inizio di quest’anno, Asko ha acquistato quattro veicoli Scania a celle a combustibile alimentate a gas idrogeno e a febbraio ha aggiunto alla sua flotta due veicoli elettrici a batteria. Asko ha ora espresso l’intenzione di ordinare fino a 75 mezzi elettrici a batteria, sulla base di un accordo quadro triennale stipulato con Scania per il periodo 2020–2022.

Impegno per l'ambiente

Scania ha recentemente ottenuto la validazione ufficiale dei propri target climatici dall'iniziativa Science Based Targets (SBTi). Gli obiettivi fissati includono sia le emissioni dirette sia indirette derivanti dalle proprie operazioni e al tempo stesso le emissioni generate dall’utilizzo dei propri mezzi.

Gallery: Scania Serie L disponibile anche con il motore 7 litri

I piani di lancio ufficiali di Scania per i veicoli elettrici a batteria verranno presentati nel corso del 2020. Nei prossimi anni, si prevede che la tecnologia della batteria verrà migliorata ulteriormente ampliando quindi la gamma di veicoli, senza aggiungere peso delle batterie. La produzione di camion elettrici a batteria completa quella di autobus elettrici a batteria e mezzi ibridi-elettrici e autobus già in produzione.

Gallery: Scania-BAI Efestus 6 Antincendio