Arriva sul mercato il primo small van dei tre ellissi. Il listino parte da circa 11mila euro. Debutta anche il brand Toyota Professional

Aumenta la famiglia dei veicoli commerciali leggeri della casa Giapponese con un inedito per i tre ellissi Proace City che arriva sul mercato nazionale in versione Van e Passenger. Deriva anche lui dalla piattaforma EMP2 di PSA, leggermente modificata come per Partner e Berlingo e si affianca agli altri membri della gamma come il furgone di medie dimensioni Proace e il pick-up Hilux. Con lui debutta anche Toyota Professional, il nuovo brand dedicato agli LCV.

Sarà disponibile in due misure e con 3 differenti livelli di allestimento, mentre i prezzi partono da 11.400 euro (5 anni di garanzia o 200.000 km), per la versione 1,2 litri (benzina) da 110 CV con cambio manuale e porta singola (IVA e MSS escluse). I veicoli commerciali diventeranno così uno dei pilastri per lo sviluppo del marchio.

 

Di tutte le taglie

Si parte con i 4,4 m della variante Short e si passa a 4,7 m della Long. Tra queste due varianti ci sono anche 190 mm di differenza per quanto riguarda il passo. La versione per il trasporto persone sarà disponibile con 5 e 7 sedili su entrambe le varianti. Il van ha una volumetria pari a 3,7 metri cubi nella versione Short e 4,3 per la versione Long. La prima è già sufficiente per il trasporto di due Europallet e con il sistema Smart Cargo la lunghezza massima di carico raggiunge rispettivamente i 3,1 e i 3,4 m. Inoltre, sulla versione Long la portata è pari a una tonnellata, una delle migliori della categoria. Utili anche i 1.500 kg di massa rimorchiabile. Tra le differenze fra Van e Passenger c'è il l'accesso al vano posteriore a 2 porte per la versione furgone e con portellone per il trasporto passeggeri.

Benzina o Diesel anche sui furgoni

Il listino prevede motorizzazioni benzina e diesel permetteranno di scegliere tra propulsori da 75 a 130 CV, oltre al cambio manuale a 5 o 6 rapporti oppure automatico a 8 rapporti. I motori sono un 1,2 litri turbo benzina da 110 CV e un 1,5 diesel, disponibile in due varianti da 100 e 130 CV. La versione Van di ProAce City per il lavoro si può avere con tre diversi allestimenti: Base, Comfort e Ground. L'ultima, in particolare, è pensata per chi deve affrontare quotidianamente strade più sconnesse o ambienti di lavoro non semplici da raggiungere, anche se la trazione integrale, non è presente su nessun modello.

Gallery: Toyota ProAce City

L'alternativa a monovolume e SUV

La variante Passenger sarà disponibile in tre allestimenti: Lounge, Executive e Luxury. Gli allestimenti sono disponibili su entrambe le taglie di carrozzeria, differenziandosi però a livello di motorizzazioni: il motore a benzina sarà disponibile solo per le versioni Lounge ed Executive, mentre il motore Trubodiesel 130 CV con trasmissione automatica potrà essere ordinato con la versione Luxury sia L1 che L2. Come sulla VAN abbondano i sistemi di assistenza alla guida. Di serie troviamo il "pre-crash", il riconoscimento dei segnali stradali, il lane assist, il cruise control e un “coffee cup warning”, una funzionalità pensata per consigliare al conducente di prendersi una pausa dalla guida dopo un lungo periodo al volante.

Toyota ProAce City Verso

Per il Passenger bastano 17.700 euro chiavi in mano

Il secondo livello di dotazioni, a pagamento, include i sistemi di abbagliati automatici, blind spot e il terzo e più completo prevede anche l’adaptive cruise control. Tutti i modelli sono equipaggiati con la funzione eCall, che contatta automaticamente i servizi di emergenza in caso di incidente. 
 
Parlando di connettività e multimedialità Proace City può essere equipaggiato con un touchscreen da 8”, che consente ai clienti di accedere alle funzionalità di Apple CarPlay e Android Auto. L'allestimento con una o due file di sedili in più parte da 17.700 euro per la motorizzazione benzina 1.2 L.

Gallery: Toyota ProAce City Verso