Una chiacchierata con Stephane Gigou a capo della regione EMEA per il brand Torinese svela alcuni dei piani per il post Covid-19

Come uscire dal momento difficile creato dalla dalla Pandemia di Coronavirus? In Fiat Professional hanno le idee abbastanza chiare in proposito: si deve ripartire dall'incentivare le vendite anche attraverso promozioni vantaggiose. In sintesi questo il primo passo, ma Stephane Gigou, Head o Fiat Professional per la regione EMEA ci ha raccontato anche altro.

Piani di lancio per nuovi modelli, anche per un possibile pick-up tutto europeo, ma anche di come potrebbe cambiare il modo far conoscere i nuovi prodotti ora che, in qualche modo, ci si sta rendendo conto che si può fare a meno delle grandi fiere, anche se non di tutte.

Un brand in espansione

D'altronde Fiat Professional non è più solo un brand europeo, la costruzione di veicoli commerciali interessa attraverso FCA anche il Brasile, abbiamo visto quale successo possono avere veicoli come Toro e Strada, ma anche in Nord  America dove sotto il marchio Jeep e Ram con Gladiator o Promaster, Promaster city e tutti i pick-up dell'Ariete con il possibile arrivo anche da noi di un nuovo midsize.

Uno dei punti fermi nella politica commerciale di Fiat Professional, anche in vista della fusione di FCA con PSA, è naturalmente lo stabilimento Sevel dove nasce il Ducato uno dei cavalli di battaglia del brand in Europa e che sarà anche protagonista di una piccola sorpresa il prossimo anno. Maggiori dettagli li avrete guardando il video.

Gallery: Fiat Ducato MY2020