La serrata dura 48 ore e riguarda, per ora, solo gli impianti autostradali. le associazioni non escludono allargamento alla rete ordinaria

Ora è ufficiale dalle ore 22 di martedì 12 maggio, le aree di servizio autostradali effettueranno una serrata di 48 ore. La protesta è stata indetta per i giorni 13 e 14 maggio da Fegica Cisl e Figisc-Anisa Confcommercio, per denunciare la condizione di emergenza economica e sanitaria nella quale continuano ad essere lasciati i gestori degli impianti.

La situazione era già sull'orlo del collasso un mese fa quando in piena emergenza Coronavirus gli impianti avevano denunciato gli stessi problemi. Le tensioni si erano poi allentate grazie alla mediazione del governo fra sigle sindacali e concessionari autostradali

Promesse mai mantenute

Le organizzazioni di categoria denunciano: "l’atteggiamento indifferente e sordo del Governo, rispetto ad impegni rimasti lettera morta, assunti all’interno di un tavolo negoziale che non si riunisce colpevolmente da oltre un mese". 

Il 31 marzo 2020 la risposta delle organizzazioni di categoria dei Gestori, Faib, Fegica e Figisc/Anisa all'operato del governo era stata, da un lato, di apprezzamento dall’altro di denuncia di scarsa tempestività in quanto gli interventi poi programmati sarebbero dovuti essere già operativi, temendo allo stesso un rimpallo di responsabilità.

Ora evidentemente a questo si sono sommate anche le promesse non mantenute rispetto alla gestione dei fonti e agli impegni assunti da concessionari e compagnie petrolifere. 

Possibile allargamento anche alla rete ordinaria

"Non è certo chiudendosi al confronto - prosegue la nota - o sperando che ciascuno se la cavi da sé, con ogni mezzo trovi a sua disposizione, più o meno consentito, che si può contribuire a costruire per il Paese una uscita governata dalla crisi."

"Per quel che riguarda la categoria in assenza di un cambiamento di rotta del Governo, la protesta e le chiusure per sciopero sono destinate ad estendersi nelle prossime settimane anche al resto della rete distributiva."